Home / Piemonte / TORINO. Visco, avviare revisione bail in, prevista da norme Ue
ignazio visco
ignazio visco

TORINO. Visco, avviare revisione bail in, prevista da norme Ue

L’Italia dovrebbe chiedere la “revisione, da avviare entro giugno 2018” della direttiva Ue che prevede il Bail in, ovvero le perdite a carico dei risparmiatori in caso di crisi bancaria. Lo chiede il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco secondo cui la stessa norma “contiene una clausola che prevede la revisione”, “occasione che va sfruttata, facendo tesoro dell’esperienza”. Via Nazionale e il Tesoro, ricorda Visco, avevano chiesto invano in sede di definizione della norma di non applicarla retroattivamente e un “passaggio graduale e meno traumatico”. “Le banche italiane sono ben patrimonializzate, anche grazie all’azione prudente e pressante della vigilanza”. Lo afferma il governatore di Banca d’Italia Ignazio Visco al Forex secondo cui “i crediti deteriorati sono ampiamente coperti da svalutazioni e garanzie”. Visco richiama così le parole del presidente Bce Draghi secondo cui “non ci saranno nuove richieste di maggiori accantonamenti o di rafforzamento patrimoniale”. La Banca d’Italia chiede agli istituti di credito italiani di creare, seguendo la possibilità offerta dalle norme europee un fondo volontario per la gestione delle crisi “aggiuntivo rispetto ai sistemi obbligatori di garanzia dei depositanti”. Lo chiede il governatore Ignazio Visco al Forex come alternativa al fondo di risoluzione e per non incorrere nello stop della Commissione Ue. Secondo Visco “il costo” a carico delle banche “sarebbe compensato dai benefici che ne trarrebbero tutte le banche grazie alla rafforzata fiducia della clientela”. La vigilanza della Banca d’Italia ha affrontato negli ultimi 15 anni circa 100 crisi bancarie e la “sequenza di interventi” adottati nei confronti delle 4 in risoluzione (Cariferrara, Carichieti, Banca Marche e Banca Etruria) è stata posta in atto “come in tutti gli altri casi”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

LANZO – Riflessioni sulla pandemia dalle Valli di Lanzo

Sono le minoranze più rumorose, lo sappiamo bene, a farsi notare di più in ogni …

Lanzo – Cassa integrazione, sì fino a 18 settimane, ma restano non poche incertezze interpretative

La ripartenza del sistema economico dopo il lungo lockdown stenta a decollare, soprattutto nelle aree …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *