Home / Piemonte / TORINO. Ultrà: intimidazioni a Juve, chiusa l’inchiesta
Procura

TORINO. Ultrà: intimidazioni a Juve, chiusa l’inchiesta

La Procura di Torino ha chiuso le indagini dell’inchiesta Last Banner, che ha azzerato i vertici del tifo organizzato bianconero. Agli indagati sono stati notificati gli avvisi con inviti a presentare testimonianza o memoria. Si tratta dell’ultimo passo prima della richiesta di rinvio a giudizio. La vicenda riguarda le presunte attività estorsive intraprese dagli ultrà bianconeri nei confronti della società per ottenere biglietti per alimentare il bagarinaggio e controllare un merchandising parallelo all’interno delle curve esercitando un controllo basato su violenza e intimidazione. Come anticipato sulle pagine locali del Corriere della Sera, negli ambito degli atti d’inchiesta depositati contestualmente all’avviso di chiusura indagine, si apprende che i cellulari del difensore bianconero Leonardo Bonucci erano stati intercettati per circa tre settimane dalla Digos perché si temeva delle reazioni degli ultrà in seguito al ritorno alla Juve del giocatore. La preoccupazione degli investigatori era che il calciatore potesse essere sottoposto a indebite pressioni o richieste.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

LANZO – Riflessioni sulla pandemia dalle Valli di Lanzo

Sono le minoranze più rumorose, lo sappiamo bene, a farsi notare di più in ogni …

Lanzo – Cassa integrazione, sì fino a 18 settimane, ma restano non poche incertezze interpretative

La ripartenza del sistema economico dopo il lungo lockdown stenta a decollare, soprattutto nelle aree …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *