Home / Torino e Provincia / Agliè / TORINO. Turismo: Andar per Castelli, in Canavese fra teatro e cocktail
castello agliè
castello agliè

TORINO. Turismo: Andar per Castelli, in Canavese fra teatro e cocktail

Andar per Castelli nel Canavese, fra le lezioni di una esperta, l’aperitivo di ricetta segreta che abbina un rosé millesimato di San Giorgio e un cassis di morena fatto ad Aglié, un buffet a km zero, e uno spettacolo teatrale sceneggiato dal romanzo ‘Leonora e Gualfredo, una storia d’amore’ di Nicoletta Viali, che l’ha costruito a partire da una antica leggenda locale da lei ritrovata. E’ quanto offre il programma di Andar per Castelli 2018, realizzato con il supporto del Consiglio regionale del Piemonte e della Fondazione Crt, presentato oggi a Torino.
Quattro gli appuntamenti: l’8 settembre al Castello di Malgrà a Rivarolo, il 22 a quello di Foglizzo, il 6 ottobre al Castello Villanova di Strambino e il 20 a quello di Mercenasco. Ciascuno prevede di impegnare i visitatori dalle 17, ora a cui inizia la visita, fino alle 21, quando finisce lo spettacolo teatrale.
“Puntiamo – ha spiegato Viali con l’antropologa Donatella Taverna, che terrà le lezioni, e la sceneggiatrice dello spettacolo Annalisa Baratto – a far conoscere gli ideali cavallereschi, ancora oggi importantissimi. Lealtà, coraggio, correttezza, fedeltà, sincerità, amicizia e amore valgono tanto più in un tempo come l’attuale, in cui paiono messi da parte”.
Alla base del programma, una ricerca sulla letteratura in volgare del medioevo in Piemonte, che è in lingua d’oc o in lingua d’oil, entrambe legate al francese ma considerate marginali in quella cultura, e quindi poco studiate.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Sertoli non ha più una maggioranza grazie ai “Golpisti”. Governo in crisi

Non erano ancora arrivati a Palazzo e già si erano aumentati lo stipendio. Non avevano …

VEROLENGO. Borasio aggredito davanti alla Chiesa per il disco orario

"Sono stato aggredito all’uscita della Chiesa, domenica mattina da una cittadina infuriata per il disco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *