Redazione

di: Redazione

Home / Piemonte / TORINO. Tentarono uccidere albanese, presunto mandante assolto

TORINO. Tentarono uccidere albanese, presunto mandante assolto

Assolti

Dopo 18 mesi di carcere con l’accusa di essere il mandante del tentato omicidio di un connazionale, Odise Tangu, albanese 34enne, è stato assolto dal Tribunale di Torino per non avere commesso il fatto. I giudici, comunque, lo hanno riconosciuto colpevole di danneggiamento e minacce e gli hanno inflitto 2 anni e sei mesi di reclusione.

La vicenda risale al 2015. L’albanese Ervin C. subì due aggressioni: nel primo caso, il 10 settembre, qualcuno gli sparò cinque colpi di pistola in strada a Torino, senza colpirlo. Nel secondo caso, il 20 ottobre, due uomini lo inseguirono sparando in aria. Il movente non è mai stato chiarito con precisione.

La pubblica accusa aveva chiesto 9 anni di carcere. “Il mio cliente è innocente – commenta il difensore di Tangu, Wilmer Perga – Non è stato lui a ordinare gli agguati e non vi ha partecipato”.

Commenti

Leggi anche

povertà

TORINO. Povertà: mons. Nosiglia partecipa Colletta Alimentare

Come negli anni passati, domani alle 12.30 l’arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia, andrà a …

Carabinieri

NOVARA. Violenza donne: dopo 15 anni maltrattamenti denuncia l’ex

Dopo aver subito 15 lunghi anni di maltrattamenti e violenze, ha avuto il coraggio di …