Home / Piemonte / TORINO. Tav, assolto l’imprenditore accusato di turbativa d’asta
NO tav
NO tav

TORINO. Tav, assolto l’imprenditore accusato di turbativa d’asta

E’ stato assolto dalla Corte d’appello, a Torino, l’imprenditore valsusino Ferdinando Lazzaro dall’accusa di turbativa d’asta. In primo grado, nel 2017, era stato condannato a un anno e sei mesi senza sospensione condizionale.
Lazzaro, in passato, aveva ottenuto dei lavori per il cantiere del Tav a Chiomonte. In questo processo era stato chiamato in causa in qualità di ex titolare della Italcoge. Nel quadro della procedura fallimentare dell’azienda aveva fornito – secondo l’accusa – una fideiussione falsa di 250 mila euro per aggiudicarsi un ramo di una società nuova a lui riconducibile.
“La condanna – commenta il suo avvocato, Francesco Torre – fu un errore clamoroso. La polizza era valida, e l’accordo fu stipulato a termini di legge. In Corte d’appello, finalmente, lo abbiamo dimostrato”. Sono stati assolti anche il curatore fallimentare, Michele Vigna, e il broker emiliano Roberto Ronchei.
Per questa vicenda, nel 2014, Lazzaro fu arrestato.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Lanzo – Cassa integrazione, sì fino a 18 settimane, ma restano non poche incertezze interpretative

La ripartenza del sistema economico dopo il lungo lockdown stenta a decollare, soprattutto nelle aree …

SETTIMO T.SE. Prelievo Fidas per giovedì 4 giugno solo con prenotazione

La sezione Fidas donatori sangue ha fissato per giovedì 4 giugno una raccolta di sangue …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *