Home / Piemonte / TORINO. Tav, assolto l’imprenditore accusato di turbativa d’asta
NO tav
NO tav

TORINO. Tav, assolto l’imprenditore accusato di turbativa d’asta

E’ stato assolto dalla Corte d’appello, a Torino, l’imprenditore valsusino Ferdinando Lazzaro dall’accusa di turbativa d’asta. In primo grado, nel 2017, era stato condannato a un anno e sei mesi senza sospensione condizionale.
Lazzaro, in passato, aveva ottenuto dei lavori per il cantiere del Tav a Chiomonte. In questo processo era stato chiamato in causa in qualità di ex titolare della Italcoge. Nel quadro della procedura fallimentare dell’azienda aveva fornito – secondo l’accusa – una fideiussione falsa di 250 mila euro per aggiudicarsi un ramo di una società nuova a lui riconducibile.
“La condanna – commenta il suo avvocato, Francesco Torre – fu un errore clamoroso. La polizza era valida, e l’accordo fu stipulato a termini di legge. In Corte d’appello, finalmente, lo abbiamo dimostrato”. Sono stati assolti anche il curatore fallimentare, Michele Vigna, e il broker emiliano Roberto Ronchei.
Per questa vicenda, nel 2014, Lazzaro fu arrestato.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VERCELLI. Sardine: raduno a Vercelli, dove tenne comizio Salvini

Anche a Vercelli si mobilitano le Sardine, movimento di protesta ‘anti Salvini’ Questa sera circa …

BIELLA. Sindaco indagato per uso ‘privato’ auto blu

Il sindaco leghista di Biella, Claudio Corradino, è di nuovo nell’occhio del ciclone. Solo dieci …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *