Home / Piemonte / TORINO. Sport in aiuto donne con tumore al seno, ecco ‘Remo in rosa’
2010 Canottieri Candia campo gara

TORINO. Sport in aiuto donne con tumore al seno, ecco ‘Remo in rosa’

Debutta sulle acque del Po, alla Silver Skiff di domani, il team delle ‘Remo in rosa’, primo progetto italiano di canottaggio rivolto alle donne malate o operate di tumore al seno ideato dai Canottieri Ponte Milvio di Roma. Alla gara partecipa Simona Lavazza, l’ideatrice del progetto che per la prima volta indossa il body rosa creato con il sostegno della Komen Italia, associazione impegnata dal 2000 nella lotta al tumore al seno.
La vita di Simona cambia nel 2002, quando a 33 anni e con due figlie piccole si ammala. Operata d’urgenza, rioperata una seconda volta, si sottopone a mastectomia nel 2011 e l’anno dopo scopre che anche l’altro seno è malato. “La prima volta è stata durissima, ma non dovevo cedere per le bimbe”. E qui è entrato in gioco anche lo sport: “Fino al quinto mese di chemio ho continuato a correre. Poi mi sono fermata, ma ho ripreso finite le cure. L’attività sportiva, ovviamente adeguata alla situazione, può essere di grande aiuto”.
L’incontro con un compagno di canottaggio l’ha riportata in acqua. Un paio di mesi fa nasce così il progetto ‘Remo in Rosa’.
L’iniziativa, che coinvolge al momento altre due ‘donne in rosa’, prevede un corso gratuito con allenamenti di canottaggio per le donne malate o operate di tumore al seno. E domani Simona Lavazza fa debuttare il progetto a Torino indossando il body rosa, che diventa la divisa ufficiale degli equipaggi di donne che hanno avuto a che fare con la malattia.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Drughi

TORINO. Ultrà Juve: ‘giocatori devono capire chi comanda’

Anche i giocatori della Juventus devono capire chi comanda tra gli ultrà. Scegliendo il settore …

TORINO. Famiglie hanno paura ma solo 1 su 10 fa l’assicurazione

L’Italia resta un Paese sottoassicurato: nonostante i timori per l’incertezza della situazione economica e le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *