Home / Piemonte / TORINO. Scontri 2018: Askatasuna, procura usa arresti come clava
centro sociale askatasuna

TORINO. Scontri 2018: Askatasuna, procura usa arresti come clava

“Da anni denunciamo che la procura di Torino usa le misure cautelari come clava per le proprie personali crociate politiche. Dopo la sentenza è ora che comincino a prenderne atto tutti”. E’ il commento del centro sociale Askatasuna in merito alla sentenza con cui il tribunale ha assolto cinque antagonisti dalle accuse legate agli scontri del 22 febbraio 2018 con le forze dell’ordine.
Agli incidenti fecero seguito sei arresti. Il centro sociale cita in particolare il caso di un ventenne che ha trascorso in carcere “un periodo più lungo del previsto” perché gli arresti domiciliari non erano immediatamente applicabili per la mancanza di disponibilità di braccialetti elettronici.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TORINO. RIABILITA – Progetto Rotary Mano Robotica 2.0 GLOREHA

Il futuro della riabilitazione è realtà. Il progetto RIABILITA è un progetto di riabilitazione che …

SAN MAURO. “Nessun problema, al massimo non pagavano”

È di nuovo polemica sul nuovo regolamento per le associazioni elaborato dall’assessore al patrimonio, Alessandra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *