Home / Piemonte / TORINO. Sanità: Saitta, “entro giugno piano regionale prevenzione”
antonio saitta
Antonio Saitta

TORINO. Sanità: Saitta, “entro giugno piano regionale prevenzione”

Entro giugno la Regione Piemonte avrà pronto il piano della prevenzione, il terzo grande atto di programmazione della Giunta Chiamparino nel campo della sanità, dopo la riforma degli ospedali e quella in corso d’opera per il rafforzamento dell’assistenza territoriale. Lo ha detto l’assessore alla Sanità, Antonio Saitta, parlando nell’aula del Consiglio regionale.
Spiegando il no dell’esecutivo alla richiesta del Movimento 5 Stelle di inserire uno stanziamento di 500 mila euro per la prevenzione nel bilancio 2015 della Regione, Saitta ha annunciato che già a fine mese la bozza del piano sarà pronta.
“Quando a fine maggio ci sarà il piano nazionale con una individuazione più precisa da parte del Governo sul fondo nazionale per la prevenzione – ha spiegato l’assessore – potremo avviare un discorso più completo su questo tema. Non ci tiriamo indietro, stiamo anzi facendo un lavoro più organico e più ampio”.
Le linee guida del piano di prevenzione regionale del Piemonte sono state già approvate dalla Giunta nel dicembre scorso. Redigere il documento è un lavoro enorme, i temi spaziano dai disturbi alimentari come anoressia e bulimia alle dipendenze da droga e alcol, dal fumo al gioco d’azzardo patologico. L’assessorato alla sanità ha già ospitato tre forum nel quale sono intervenuti adetti ai lavori ed esperti, con focus rispettivamente sulla prevenzione nel campo del lavoro, prevenzione alimentare, e prevenzione dai rischi collegati all’amianto. 

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

SETTIMO. Lutto per l’ex Consigliere Comunale Michele Marchitto

Simone Corradengo, giornalista e nipote dell’ex consigliere comunale Michele Marchitto, ci ha inviato l’articolo per …

LANZO – Quei torcettini che conquistarono Mario Sodati

Storie di uomini che si intrecciano alla grande storia. Poteva essere questo il sottotitolo non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *