Redazione

di: Redazione

Home / Piemonte / TORINO. Ronaldo: Uilm, sciopero non è sindacale, eco sproporzionata

TORINO. Ronaldo: Uilm, sciopero non è sindacale, eco sproporzionata

Uilm

“Il nostro giudizio sugli scioperi dichiarati negli stabilimenti Fca di Pomigliano e di Melfi, proclamati da sigle minori per protestare contro l’acquisto di Ronaldo da parte della Juventus, non hanno una natura autenticamente sindacale e stanno trovando un’eco mediatica del tutto spropositata”. Lo afferma Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm responsabile dei settori auto ed elettrodomestici.
“Lo sciopero – osserva – è un diritto fondamentale di rilevanza costituzionale, che va utilizzato con grande serietà e che comporta un sacrificio salariale da parte dei lavoratori, un sacrificio che si giustifica quando ci sono diritti concreti da difendere. L’acquisto di Ronaldo non solo non concerne i diritti dei lavoratori, ma non riguarda nemmeno l’azienda in cui è stato proclamato, giacché Fca e Juventus sono società completamente distinte. In ogni caso sarà la adesione dei lavoratori, che immaginiamo molto modesta, a dimostrare quanto poco rilevante nella realtà sia questa vicenda. L’attenzione spropositata dei media corre il rischio di dare un’immagine completamente rovesciata e grottesca della vita di fabbrica, delle aspettative dei lavoratori e delle dinamiche sindacali”.

Commenti

Leggi anche

SALUGGIA. Incendio in allevamento di galline, tre persone in ospedale per il fumo

Un incendio di vaste proporzioni ha interessato oggi pomeriggio un allevamento di galline che si …

Sanità

TORINO. Sanità, record italiano di trapianti nel 2017

L’ospedale torinese delle Molinette ha il record in Italia nel 2017 per il numero di …