Home / Piemonte / TORINO. Romanzo anticipò delitto, la difesa ‘Piampaschet è innocente’
Procura

TORINO. Romanzo anticipò delitto, la difesa ‘Piampaschet è innocente’

“Non dobbiamo trovare un colpevole a tutti i costi. Manca la prova che il 28 novembre, giorno in cui sarebbe avvenuto l’omicidio, Daniele e Anthonia si siano incontrati. La Procura non è riuscita a fornirla”. Lo ha detto, oggi in Tribunale a Torino, l’avvocato Stefano Tizzani, difensore di Daniele Ughetto Piampaschet, l’aspirante romanziere accusato di aver ammazzato, nel febbraio 2012, Anthonia Egbuna, giovane prostituta nigeriana.
Il corpo della donna era stato ritrovato sul greto del Po, proprio come ne ‘La rosa e il leone’, romanzo mai pubblicato dell’imputato. “Ci sono stati tre contatti telefonici, ma i cellulari non sono mai stati agganciati nello stesso posto e nello stesso momento – continua Tizzani – Anche il movente della gelosia è debole. Piampaschet aveva avuto una breve relazione con la vittima, ma, all’epoca dei fatti, aveva un’altra fidanzata”.
Per l’aspirante scrittore, la Procura aveva chiesto la conferma della pena: assolto in primo grado, Piampaschet era stato condannato in appello a 25 anni e 6 mesi di carcere per omicidio volontario. La Cassazione ha annullato la sentenza e rinviato il caso alla Corte d’assise d’Appello.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SETTIMO. Lutto per l’ex Consigliere Comunale Michele Marchitto

Simone Corradengo, giornalista e nipote dell’ex consigliere comunale Michele Marchitto, ci ha inviato l’articolo per …

LANZO – Quei torcettini che conquistarono Mario Sodati

Storie di uomini che si intrecciano alla grande storia. Poteva essere questo il sottotitolo non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *