Home / Aziende / TORINO. Re Italia: storia di un successo che parte dai clienti e vola con il Franchising
Mauro Secondino nel salotto di casa

TORINO. Re Italia: storia di un successo che parte dai clienti e vola con il Franchising

Ci sono storie che partono da lontano e non sono destinate a finire. Ma ad evolvere. Storie di un’Italia che va avanti, oltre la crisi, la recessione, la sfiducia.

Storie come quella di Re Italia, partita da una bottega di famiglia e un garage come magazzino, tanto tempo fa, e arrivata a scrivere un record dopo l’altro in anni in cui era difficile solo pensare a chiudere i bilanci in pareggio.

Mentre l’Italia delle piccole e medie imprese andava giù, nell’azienda di Buttigliera Alta, alle porte di Torino, si annotavano segni positivi in calce ai conti di fine mese. Uno in fila all’altro.

Gli anni d’oro del grande re dei serramenti sono stati una benedizione per chi è stato artefice di quei record e per chi ha potuto beneficiare della competenza, della professionalità, della serietà del gigante Re Italia.

Clienti fedeli, soddisfatti, affezionati. Che ieri, come oggi e magari domani, chissà, sono pronti ad affidarsi di nuovo alle mani del grande network dei serramenti.

Mauro Secondino è uno di questi. Torinese, ex lavoratore in Alenia Aeronautica, pensionato, marito, padre e nonno, per la ristrutturazione di casa sua si è affidato alle competenze del grande network dei serramenti. E il risultato è li, a far bella mostra in salotto: le Alpi innevate sullo sfondo, i tetti della città che da questo ultimo piano di un condominio residenziale  sembrano tutti così piccoli, e la porta veranda scorrevole che dà sul terrazzo e sul cielo di Torino.

Una meraviglia.

“Ho conosciuto Re Italia tempo fa, per la pubblicità sui giornali e per alcune amicizie in comune – spiega, seduto nel salotto di fronte alla veranda, Mauro Secondino -. Quando ho avuto bisogno, con fiducia, mi sono rivolto a loro. Sono rimasto molto soddisfatto: sono un’azienda che cura i clienti, che offre qualità nei prodotti e una grande assistenza post vendita. Senza dubbio, li richiamerei e lo consiglierei”.

Nel cammino di una grande azienda italiana che sta attraversando la sua evoluzione in Re Italia Franchising, testimonianze come quella di Mauro Secondino toccano il cuore e alimentano i sogni.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Anoressia. Quella con il peso per Lorenzo, 20 anni, era diventata una guerra. Una lotta con sé stesso, con l'immagine di sé, con i suoi pensieri

TORINO. Lorenzo morto di anoressia. I genitori,”lasciati soli”

Anoressia. Quella con il peso per Lorenzo, 20 anni, era diventata una guerra. Una lotta …

Uno snowboarder di 48 anni, M.A. di Domodossola (Vco) è morto durante una discesa fuori pista a Ciamporino, in valle Divedro, nell'Ossola

DOMODOSSOLA. Snowboarder muore cadendo dalle rocce nell’Ossola

Uno snowboarder di 48 anni, M.A. di Domodossola (Vco) è morto durante una discesa fuori …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *