Home / Piemonte / TORINO. Nucleare: Commissione Ambiente della Regione visita i siti

TORINO. Nucleare: Commissione Ambiente della Regione visita i siti

I consiglieri regionali della sesta Commissione (Ambiente), presidente Silvana Accossato, hanno visitato i due siti in cui opera la Sogin, la società di Stato responsabile del decommissioning degli impianti nucleari italiani e della gestione dei rifiuti radioattivi. “È importante essere aggiornati sul percorso di decommissioning dei siti piemontesi – ha affermato la presidente – consapevoli che circa il novanta per cento dei rifiuti radioattivi italiani è stoccato in Piemonte”. Nell’impianto Eurex di Saluggia – come hanno spiegato il responsabile del sito Michele Gili e Francesco Troiani, che si occupa dei sviluppo e innovazione – sono terminati i lavori di realizzazione del deposito temporaneo D2 e della nuova cabina elettrica e si è in attesa delle relative licenze d’esercizio. Prosegue poi a pieno ritmo il programma di trattamento di tutti i rifiuti radioattivi solidi provenienti dallo smantellamento del vecchio impianto di fabbricazione elementi di combustibile (Ifec), con l’obiettivo di metterli in sicurezza, ridurli di volume e renderli idonei al deposito nazionale. In particolare ora Sogin sta decontaminando e smantellando gli Ifec definiti anomali per le elevate dimensioni e livello di radioattività.
I lavori di costruzione del Complesso Cemex sono al momento sospesi a seguito della risoluzione del contratto di appalto con il raggruppamento temporaneo di impresa (Rti) guidato da Saipem.
La decisione è stata presa da Sogin lo scorso 10 agosto al termine di un’accurata attività istruttoria dove sono emerse le inadempienze dell’appaltatore. Il 26 settembre è stata avviata la riconsegna delle opere e delle aree di cantiere a Sogin e al contempo sono già state identificate le diverse alternative percorribili nell’immediato per terminare la realizzazione del complesso Cemex. Per quanto riguarda l’ ex Fabbricazioni Nucleari di Bosco Marengo, sarà il primo impianto nucleare italiano nel quale Sogin terminerà le attività di decommissioning. Entro il primo semestre 2018 si prevede infatti il raggiungimento del brown field, una condizione in cui tutte le strutture sono state smantellate e i rifiuti radioattivi condizionati sono stoccati nel deposito temporaneo del sito, pronti per essere trasferiti al deposito nazionale.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TORINO. Il Comitato di redazione de La Stampa sul caso Gedi: “Increduli e preoccupati”

Il Cdr de La Stampa e tutto il corpo redazionale “stanno assistendo increduli e molto …

Rai Torino

TORINO. Grattacielo Rai, a breve il nuovo bando per la vendita

La Rai presenterà a breve un nuovo bando per il grattacielo di via Cernaia, a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *