Home / EXPO 2015 / TORINO. Nel libro dell’Ansa la storia dell’agroalimentare Piemonte

TORINO. Nel libro dell’Ansa la storia dell’agroalimentare Piemonte

Nelle campagne del Torinese un capannone di cemento ospita, su centinaia di scaffali, l’archivio storico della Camera di Commercio di Torino. Migliaia di fascicoli che, dalla fine dell’Ottocento, raccontano grandi realtà economiche e piccole aziende di famiglia. Un tessuto produttivo ricco di storia e di tradizioni, che sta soffrendo la crisi, MaToSto. Tutto attaccato. E’ l’acronimo di Marchi Torinesi della Storia, banca dati che mette a disposizione del pubblico i verbali delle domande di registrazione di marchi nazionali e internazionali.
Questa articolata e preziosa raccolta, testimonianza della storia economia del Piemonte e della sua evoluzione, è da oggi anche un libro. Si intitola ‘L’agroalimentare in Piemonte. I brand che hanno fatto la storia’ il volume che l’Agenzia ANSA ha realizzato con il sostegno del Consiglio regionale del Piemonte e la collaborazione della Camera di Commercio di Torino. “Una passerella ideale del migliore ‘made in Piemonte'”, come l’ha definito il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Mauro Laus, che oggi ha presentato il volume al Salone del Libro di Torino.
Nell’anno dell’Expo, incentrata sul tema del cibo e dell’alimentazione, il libro mette in luce come le eccellenze della filiera agricola “siano da sempre – ha detto Laus – un patrimonio consolidato del Piemonte”. E invita a “immaginare il futuro – ha sottolineato – senza dimenticare le tradizioni e le competenze più radicate in questa terra”, dove le esportazioni agroalimentari valgono 4,6 miliardi di euro e le aziende agricole sono quasi 70 mila.
Si spiega così il successo di marchi come Martini, Ferrero e Lavazza, solo per citarne alcuni, che ancora oggi portano con il loro nome l’Italia nel mondo. Dal volume è stata realizzata anche una mostra, che sarà inaugurata il 21 maggio a Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte. Dal giorno dopo il pubblico potrà visitarla presso la sede della Camera di Commercio di Torino.
Libro e mostra sono anche un viaggio nella storia del marketing, dai santi e nonni d’Italia a cui sono ispirati i primi marchi ai brand globali. Quelli che oggi non vendono più prodotti, ma emozioni. E che ormai in tutto il mondo sono sinonimo di eccellenza e di made in Italy

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

LANZO – Riflessioni sulla pandemia dalle Valli di Lanzo

Sono le minoranze più rumorose, lo sappiamo bene, a farsi notare di più in ogni …

Lanzo – Cassa integrazione, sì fino a 18 settimane, ma restano non poche incertezze interpretative

La ripartenza del sistema economico dopo il lungo lockdown stenta a decollare, soprattutto nelle aree …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *