Home / Piemonte / TORINO. Napoli (Fi), non compromettere stagione estiva

TORINO. Napoli (Fi), non compromettere stagione estiva

“Impoverire il cartellone degli eventi estivi è una punizione che si infligge ai turisti e ai torinesi che restano in città, oltre al danno incalcolabile che si reca alle strutture turistiche e commerciali. È assolutamente urgente che il sindaco Appendino promuova un chiarimento prima che la stagione estiva sia definitivamente compromessa”. Così Osvaldo Napoli, vice responsabile Enti locali di Forza Italia, a proposito della stretta, decisa dopo i fatti drammatici di piazza San Carlo, “sulle procedure da rispettare per l’organizzazione e lo svolgimento dei grandi eventi”.
Secondo Napoli, emergono “alcune criticità che se non affrontate subito rischiano di bloccare la stagione estiva in tutta Italia, con ripercussioni enormi sul fatturato dell’intera filiera commerciale. Trattare allo stesso modo l’organizzazione del concerto di Vasco Rossi e la processione del Corpus Domini in un piccolo paese è palesemente insostenibile: occorre prevedere una differenziazione di norme”. “Stamane – riferisce Napoli – ho incontrato il presidente dell’Ascom Torino e ho ascoltato dalla sua voce la preoccupazione per la raffica di cancellazioni degli eventi già in programma nel capoluogo piemontese. Rischiamo, in nome della sicurezza, di compromettere l’intera stagione delle vacanze, con danni enormi per le strutture commerciali ma anche per lo spirito di chi cerca lo svago nel periodo delle vacanze. L’Anci – conclude – ha sollecitato un incontro con il ministro Minniti anche per chiarire la definizione delle competenze, visto che ad oggi ci sono ordinanze da una parte dei sindaci da altre parti del prefetto o del questore, ma anche a Torino va fatta chiarezza”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TORINO. RIABILITA – Progetto Rotary Mano Robotica 2.0 GLOREHA

Il futuro della riabilitazione è realtà. Il progetto RIABILITA è un progetto di riabilitazione che …

SAN MAURO. “Nessun problema, al massimo non pagavano”

È di nuovo polemica sul nuovo regolamento per le associazioni elaborato dall’assessore al patrimonio, Alessandra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *