Home / Piemonte / TORINO. Migranti: Val Susa, minacce a sindaco e parroco di Claviere
La chiesa di Lombardore

TORINO. Migranti: Val Susa, minacce a sindaco e parroco di Claviere

Insulti e minacce al parroco, al sindaco e ai cittadini di Claviere (Torino) sono comparse, la scorsa notte, sui muri della chiesa e di altri stabili del paese nell’alta Valle di Susa, sulla rotta usata dai migranti per passare dall’Italia alla Francia. “Don Angelo vai all’inferno”, “La Chiesa è complice delle morti alla frontiera”, “Assassini”, “Fuoco alle frontiere”, è stato scritto con la bomboletta spray. Sul raid vandalico nell’ultimo Comune italiano al confine con la Francia indagano i carabinieri, che stanno analizzando i filmati delle telecamere della zona per risalire ai responsabili. Il sospetto è che si tratti di un blitz anarchico per protestare contro le frontiere e contro lo sgombero del sottochiesa della parrocchia, occupato a marzo 2018 per farne un rifugio autogestito per migranti e liberato sei mesi dopo dalle forze dell’ordine. Il 9 dicembre 2018 gli anarchici hanno occupato una casa cantoniera ad Oulx, sulla statale 24.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

scuole paritarie

TORINO. Tutte le scuole chiuse. Gare sportive sospese. Si fermano le Università

Scuole di ogni ordine e grado chiuse per una settimana in Piemonte per l’emergenza Coronavirus. …

Coronavirus: 117 gli italiani contagiati in 4 regioni

Continua a salire il conto dei contagiati da Coronavirus in Italia. Gli ultimi dati indicano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *