Home / Piemonte / TORINO. Fca: Fiom, meno lavoratori con solidarietà a Mirafiori
Fiom
Fiom

TORINO. Fca: Fiom, meno lavoratori con solidarietà a Mirafiori

Si riduce il numero dei lavoratori della Carrozzeria di Mirafiori che utilizzano i contratti di solidarietà. Lo rende noto la Fiom dopo l’incontro con l’azienda a tre mesi dalla scadenza (prevista a fine settembre) del primo anno di uso dell’ammortizzatore.
A fronte di una riduzione dell’organico da 3.857 a 3.796 infatti, si riduce da 1.926 a 1.791 il numero dei lavoratori in contratto di solidarietà, gli esuberi dichiarati passano da 963 a 867, mentre rimane pressoché invariata la percentuale media di riduzione dell’orario di lavoro (dal 50% al 48%).
“Siamo di fronte ad aggiustamenti – commenta Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom – dovuti quasi esclusivamente a due fattori: 53 dimissioni incentivate e quindi un’ulteriore riduzione dell’organico della Carrozzeria, e l’uscita dalla solidarietà dei 75 addetti all’Unità sottogruppi di lastratura (ex-Itca di Grugliasco) a fronte della ripresa a Modena della produzione di Maserati Gran Cabrio e Granturismo, di cui a Torino si fanno le scocche. Non c’è invece un aumento della produzione del suv Levante. La situazione complessiva del Polo del Lusso torinese resta articolata, con la cassa già prevista anche per luglio a Grugliasco, dove sono già state programmate 14 giornate di fermo produttivo in più rispetto al 2016. In questi giorni è previsto l’incontro sul futuro di Pomigliano, ma subito dopo è auspicabile che Fca faccia chiarezza sui prossimi investimenti produttivi per Torino”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Il sindaco Mauro Nicolino

Elezioni, Nicolino è indeciso: “Terzo mandato? E i giovani?”

Mauro Nicolino non ha ancora deciso. Le elezioni comunali sono alle porte, ma tutto è …

SETTIMO. Lutto per l’ex Consigliere Comunale Michele Marchitto

Simone Corradengo, giornalista e nipote dell’ex consigliere comunale Michele Marchitto, ci ha inviato l’articolo per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *