Home / EXPO 2015 / TORINO. Expo: Ferrero, “vita attiva e sana ‘movimento’ verso il futuro”
Expo 2015
Expo 2015

TORINO. Expo: Ferrero, “vita attiva e sana ‘movimento’ verso il futuro”

Il tema di Expo Milano 2015 viene interpretato dal gruppo Ferrero soprattutto come sfida per le nuove generazioni, a cui trasmettere il valore di uno stile di vita attivo e sano. Ecco perché il colosso dolciario di Alba, partner del grande evento internazionale, ha scelto di concentrare la sua presenza soprattutto intorno al programma Kinder + Sport. Un’iniziativa di responsabilità sociale d’impresa avviata nel 2005, che ad oggi ha raggiunto 3,7 milioni di bambini di 27 Paesi diversi, coinvolgendoli in attività motorie e sportive.
Ferrero punta a estendere il programma a trenta nazioni entro il 2018, facendo muovere cinque milioni di giovani l’anno. Sul modo migliore per centrare questo traguardo si confronteranno all’Expo esperti, sportivi, specialisti di educazione fisica e nutrizione, protagonisti nell’innovativa Area Kinder + Sport, realizzata da Ferrero con Coni, Miur e Expo. Uno spazio di 3.600 metri quadrati, inaugurato dal ministro all’Istruzione Stefania Giannini e dal presidente del Coni Giovanni Malagò, progettato come una grande area motoria innovativa nel cuore dell’Esposizione Universale.
Per i sei mesi dell’evento milanese diventerà punto di riferimento per le famiglie e i bambini che vorranno imparare, divertendosi, perché sia importante muoversi e mantenere abitudini sane. E ci sarà spazio anche per scoprire le diverse declinazioni nazionali del progetto Kinder + Sport: dall’Italia con un approccio multidisciplinare al valore educativo dello sport alla Germania con un focus sul ‘fair play’; dall’alimentazione, tema scelto per il Regno Unito, al superamento delle frontiere per gli Emirati Arabi, con un virtuale passaggio di consegne                 tra Expo Milano 2015 ed Expo Dubai 2020.
“La partecipazione del Gruppo Ferrero a Expo 2015 contribuisce ad accrescere l’esperienza del visitatore – dice Giuseppe Sala, amministratore delegato dell’evento milanese -.
Contando su una presenza in tutto il sito, Ferrero animerà eventi importanti e di forte interesse soprattutto per bambini, giovani, studenti, insegnanti e famiglie, che sono il centro dei 20 milioni di visitatori previsti”. Un pubblico che ha imparato a riconoscere e amare Ferrero soprattutto per le prelibatezze che l’azienda distribuisce in tutto il mondo e che ad Expo si potranno gustare nel Nutella Bar, realizzato in collaborazione con Eataly.
Lungo il percorso espositivo sette torri multimediali sono dedicate ognuna a un’eccellenza del gruppo dolciario. Ma per creare valore anche al termine dei 184 giorni di Expo, Ferrero darà una nuova vita alle strutture espositive, che smontate e riassemblate serviranno a regalare un centro educativo, una scuola o un luogo di aggregazione in una delle realtà in cui l’impresa è presente.   E’ Kinder + Sport il motore delle azioni di responsabilità sociale d’impresa del gruppo Ferrero.
Presente in 27 Paesi, ha coinvolto fino ad oggi 3,7 milioni di bambini, incoraggiando l’attività motoria come parte integrante della vita quotidiana.
Un ‘assaggio’ di questa esperienza è presente al Padiglione Zero, che accoglie i visitatori di Expo Milano con la ‘Search for Balance Hall’ sulla storia di Ferrero. E’ un’anteprima dell’area che l’azienda ha realizzato all’interno dell’esposizione universale, in collaborazione con Expo, Coni e Miur: uno spazio motorio innovativo, di 3.600 metri quadrati, al centro dell’Esposizione universale e proprio accanto al Decumano e al Centro servizi, per raccontare alle famiglie e ai bambini l’importanza di uno stile di vita attivo.
Tutto, nell’area Kinder + Sport, è pensato a misura di bambino: dal ‘Joy of Moving Garden’, un percorso dinamico e coinvolgente per apprendere le nozioni di base dell’attività motoria, all”Active Arena’, dove il movimento si impara partecipando a divertenti giochi di cooperazione. C’è anche un bosco e un ‘Inspiring space’, dove il pubblico si può rilassare e scoprire di più sulle iniziative di responsabilità sociale Ferrero. Il calendario di eventi e iniziative, con circa 30 grandi eventi nei sei mesi dell’Esposizione, si avvale della presenza di campioni dello sport, federazioni, specialisti di educazione motoria e nutrizione per affrontare sei aree tematiche diverse.
Ferrero risponde alla sfida lanciata dal tema di Expo Milano 2015 con una riflessione sulle innovazioni nell’educazione fisica a scuola come su quella alimentare e motoria in famiglia, sui Paesi che hanno di più da insegnare in termini di programmi scolastici, sulle città e un futuro più a dimensione di chi fa sport e conduce una vita attiva. Oltre 20 discipline praticate da 3,7 milioni di bambini nel mondo, con quasi 1.300 campioni ed ex campioni coinvolti e 92 federazioni attive. Sono i numeri di Kinder + Sport ‘Joy of moving’, progetto internazionale di responsabilità sociale d’impresa lanciato dal gruppo Ferrero nel 2005. Obiettivo, semplice quanto ambizioso, quello di promuovere stili di vita sani, incoraggiando il movimento tra i bambini e le loro famiglie.
Valori che l’azienda di Alba vuole sancire anche nel suo manifesto ‘It’s time to move kids together’, lanciato in occasione di Expo Milano 2015 e sottoscritto dalle massime rappresentanze sportive, governative e dai vertici del gruppo Ferrero. Un movimento per i giovani, un nuovo punto di partenza per il progetto Kinder + Sport, per sostenere abitudini di vita sane come patrimonio di benessere individuale e risorsa collettiva per il futuro.
Nel concreto, ‘Joy of moving’ significa sostegno a programmi di educazione sportiva e ai campionati studenteschi, attrezzature tecniche per le scuole, eventi sportivi dedicati ai più piccoli, campus multidisciplinari di avvicinamento allo sport e progetti di ricerca per migliorare le conoscenze sulla vita attiva. Un piano di azioni che punta, entro il 2018, a raggiungere 30 Paesi nel mondo, attivando almeno un programma in collaborazione con le istituzioni scolastiche in ognuna delle nazioni coinvolte e facendo muovere 5 milioni di bambini all’anno.  Innovazione, cura delle persone e dell’ambiente: sono i cardini delle azioni di responsabilità sociale del gruppo Ferrero. Un impegno che si rinnova anche a Expo Milano, dove l’azienda di Alba è presente con il progetto Kinder + Sport per la promozione di stili di vita attivi e sani tra i giovani.
Il benessere del Pianeta, tema portante dell’esposizione universale, per Ferrero è un obiettivo inscindibile dalle esigenze delle comunità locali, a partire da quelle in cui il gruppo è presente con le sue attività.
“Expo è un’occasione importante per sensibilizzare tutti i soggetti interessati, istituzioni, società civile e mondo imprenditoriale, su temi cruciali per il nostro futuro e per quello dell’intero pianeta – dice Giovanni Ferrero, amministratore delegato del Gruppo -. Attraverso la nostra presenza qui, e con i nostri progetti di responsabilità sociale in tutto il mondo vogliamo contribuire a promuovere un modello di business sostenibile per l’ambiente e per le realtà in cui operiamo”.
Un obiettivo che si traduce con iniziative di vasta scala: nell’approvvigionamento di materie prime, la cui catena è garantita dalle attività ‘Ferrero Farming Values’ e nella strategia per il 2020, che prevede la riduzione delle emissioni di Co2, l’uso di imballaggi prodotti con impianti da fonti rinnovabili e l’attuazione di un piano energetico globale. Ma anche nelle iniziative rivolte alle comunità in cui il gruppo è presente, grazie alla Fondazione Ferrero, alle Imprese sociali e con il programma Kinder + Sport.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Leggi anche

TORINO. Scippano coppia anziani e fuggono in bici, presi da polizia

Hanno aggredito una coppia di ottantenni che passeggiavano a Torino, nel quartiere San Paolo, per …

TORINO. Scippo al Valentino in diretta video, 2 arresti

Il moldavo di 21 anni ha strappato il telefonino a una donna, il complice romeno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *