Home / Piemonte / TORINO. Esami esenti ticket, Equitalia chiede risarcimento
Equitalia
Equitalia

TORINO. Esami esenti ticket, Equitalia chiede risarcimento

Inizia male il 2016 per molti cittadini vercellesi chiamati da Equitalia a pagare entro il 17 gennaio prestazioni sanitarie dal cui pagamento erano esentati.

La denuncia della Federconsumatori e dello SPI CGIL Vercelli Valsesia a cui si sono rivolte alcune decine di cittadini.

Equitalia, poco prima di Natale, ha chiesto di risarcire ticket sanitari riferiti a esami medici eseguiti nel 2012 e ascrivibili a redditi del 2011. “Non è chiaro quale sia l’errore e chi abbia sbagliato – spiega Mauro Casalino responsabile della Federconsumatori di Vercelli – Gli accertamenti dell’ASL riguardano soprattutto le esenzioni relative al nucleo fiscale familiare: esenzioni che, nel 2012, avrebbero anche potuto non riguardare quelle persone che oggi si sono rivolte ai nostri uffici ma va considerato che, allora, l’esenzione si basava sulla auto-certificazione. E chi può garantire la precisione numerica di un’auto-certificazione?”. “Abbiamo chiesto all’ASL di conoscere i criteri usati per definire il nucleo familiare fiscale e di permettere la dilazione dell’importo, ma a oggi non abbiamo ricevuto alcuna risposta”, dichiara Gianni Marchioro, segretario generale dello SPI CGIL. “Sono molte le variabili da considerare: potrebbe essere stato un errore del medico curante che ha attribuito, al proprio paziente, un codice di esenzione errato. Oggi è tutto computerizzato ed è più difficile sbagliare, ma nel 2012 era tutto diverso. Per questo abbiamo chiesto all’ASL di stilare una casistica per risalire all’errore ma l’impressione è che non si voglia entrare nel merito”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Leggi anche

influenza

Vaccinazione antinfluenzale “al via” dal 28 ottobre

Lunedì 28 ottobre parte la campagna stagionale di vaccinazione contro l’influenza. Come ogni anno, il …

TORINO. Consorzi rifiuti: allo studio una modifica della legge. L’accorpamento non sarà più obbligatorio 

La legge regionale 1 sui rifiuti sarà modificata e la nuova proposta potrebbe essere presentata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *