Home / Piemonte / TORINO. Donne in campi Rom, matrimoni precoci e bassa scolarità
Campo rom
Campo rom

TORINO. Donne in campi Rom, matrimoni precoci e bassa scolarità

Una bassa scolarità, l’abitudine a occuparsi fin da giovanissime dei fratelli più piccoli e matrimoni precoci. E’ la fotografia delle donne Rom nei campi nomadi torinesi e italiani tracciata durante la riunione della commissione consiliare Diritti e Pari Opportunità del Comune che ha affrontato in particolare il tema dei matrimoni precoci.

Durante l’incontro, cui hanno partecipato i rappresentanti di associazioni che si occupano di integrazione e mediatrici culturali, è stato sottolineato che a Torino, l’età delle adolescenti spose è salita negli ultimi 10 anni a 16/17 anni. A trattare l’argomento, anche Saska Jovanovic, la coordinatrice nazionale del progetto europeo Marry When You Are Ready, un programma di interventi destinati a contrastare i matrimoni precoci delle ragazze Rom e Sinti, che ha evidenziato come il matrimonio delle adolescenti sia da considerarsi una forma di violenza che si traduce in bassa scolarizzazione, nessuna possibilità di trovar lavoro, rischi per la salute e povertà.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Drughi

TORINO. Ultrà Juve: ‘giocatori devono capire chi comanda’

Anche i giocatori della Juventus devono capire chi comanda tra gli ultrà. Scegliendo il settore …

TORINO. Famiglie hanno paura ma solo 1 su 10 fa l’assicurazione

L’Italia resta un Paese sottoassicurato: nonostante i timori per l’incertezza della situazione economica e le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *