Home / Piemonte / TORINO. Coldiretti, “agricoltura piemontese merita altra velocità”
coldiretti

TORINO. Coldiretti, “agricoltura piemontese merita altra velocità”

La Coldiretti ha mobilitato oggi migliaia di iscritti da tutto il Piemonte, per chiedere alla Regione “un cambio di velocità” per il settore. “I nostri agricoltori – spiegano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa – difendono la biodiversità, presidiano territori altrimenti disabitati, riducendo il rischio del dissesto idrogeologico e gli effetti dei cambiamenti climatici, producono cibo sano, sicuro e rigorosamente controllato dalle strette normative, ma per continuare a fare tutto ciò, garantendo oltretutto occupazione ed economia territoriale, è necessario che la Regione si impegni concretamente”. Per questo “abbiamo voluto – proseguono Moncalvo e Rivarossa – mettere al centro dell’attenzione l’agricoltura a 360 gradi. Dalla problematica della fauna selvatica, alla distribuzione delle risorse rimaste per il Psr 2014/2020 che deve dare priorità alle misure legate all’imprenditorialità giovanile visto che 1 giovane su 3 risulta escluso dai finanziamenti; dai tagli alla burocrazia inutile alla necessità di costringere le industrie di trasformazione e la grande distribuzione a retribuire in modo equo il lavoro degli agricoltori, dai controlli sulle importazioni alla trasparenza lungo le filiere; dal portare il meglio del cibo made in Piemonte nelle mense scolastiche ed ospedaliere, fino all’urgenza di predisporre misure che possano consentire una più corretta gestione delle acque e degli alvei dei fiumi, non solo durante l’emergenza degli alluvioni. Tra le priorità anche l’imminenza della stesura del nuovo Psr. Tante proposte concrete a costo zero, attivabili fin da subito solo, però, con un assessorato che non dorma e che non vada nella direzione opposta”.

Commenti

Blogger: Maria Di Poppa

Maria Di Poppa
Letteralmente

Leggi anche

TORINO. Droga: in bagagliaio dell’auto aveva 26 kg marijuana, arrestato

Aveva nascosto nel bagagliaio dell’auto oltre 26 chili di marijuana e si era fermato, a …

TORINO. Vendono via web il furgone rubato ma il proprietario li scopre

Vendere via internet un furgone rubato non è stata una buona idea per un 44enne …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *