Home / Piemonte / TORINO. Chiedono 300 euro per restituire cellulare rubato, arrestati
carabinieri

TORINO. Chiedono 300 euro per restituire cellulare rubato, arrestati

Rubano il cellulare a una donna e le chiedono dei soldi per riaverlo indietro. “Se denunci – la minacciano – ammazziamo il tuo fidanzato”. Un romeno di 20 anni e un italiano di 19 anni, entrambi senza fissa dimora, sono stati arrestati dai carabinieri a Torino per rapina e tentata estorsione. I due uomini, intorno alle 6 del mattino, hanno avvicinato la vittima e il suo ragazzo in Via Mazzini con la scusa di chiedere un’informazione. Poi le hanno strappato il cellulare dalle mani e sono fuggiti. Il fidanzato della donna ha provato a telefonare e i rapinatori hanno chiesto 300 euro per il telefono.
Mentre la coppia si trovava in caserma a denunciare l’accaduto, è squillato il cellulare dell’uomo: era uno degli autori della rapina che gli ha detto che 100 euro sarebbero stati sufficienti. I carabinieri, che si sono finti ambulanti, hanno accompagnato la coppia all’appuntamento, nel cuore di Porta Palazzo. Non appena è avvenuta la consegna del denaro, per i rapinatori sono scattate le manette. Gli investigatori sospettano che i due uomini siano responsabili di altre rapine con riscatto.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Gay pride

TORINO. Diritti: sfila il “Pride”, in piazza sindaca e bandiera Pd

Migliaia in strada oggi al ‘Torino Pride’, partito poco dopo le 17 da piazza Statuto. …

cellulare

TORINO. Droga: da Torino alle Marche, pusher tradito da telefonini

Sono stati i cellulari a smascherare Aleksander Latifaj, un pusher 37enne ricercato dalla polizia a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *