Home / Piemonte / TORINO. Cantonieri travolti a Villareggia, Avetta lancia la proposta: “A quota 100 affiancare assunzioni”
alberto avetta

TORINO. Cantonieri travolti a Villareggia, Avetta lancia la proposta: “A quota 100 affiancare assunzioni”

“Occorrono impegni concreti e investimenti. I continui tagli e il blocco del turn over hanno inciso negativamente sulle condizioni di lavoro di chi opera al servizio della collettività. Lo dice il presidente di Anci Piemonte, Alberto Avetta, dopo il tragico incidente di Villareggia nel quale hanno perso la vita due cantonieri della Città metropolitana di Torino. “Tanto per fare un esempio, – spiega – se fino al 2015 i cantonieri sulle strade del vercellese erano 19, oggi sono 9 e devono coprire 972 km di strade. Nel Vco i 27 cantonieri del 2008 sono diventati 7 per operare su 520 km”. Numeri allarmanti” secondo Avetta che potrebbero peggiorare con interventi come ‘quota 100’, “positiva per chi potrà usufruirne, ma deleteria soprattutto per le Province e la città Metropolitana, enti che non assumono da anni e i cui dipendenti hanno età sempre più avanzate. Per questo chiediamo che a ‘quota 100’ sia affiancato con urgenza un piano di assunzioni straordinario per la pubblica amministrazione”.
“La dignità del lavoro – sottolinea ancora Avetta – si misura anche sulla sicurezza e sull’incolumità delle persone.
Garantirla attraverso misure legislative è un dovere così come continuare la battaglia di civiltà per la prevenzione degli incidenti sul lavoro. È una responsabilità che riguarda tutti, il mondo delle imprese come la pubblica amministrazione”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Palagiustizia

TORINO. Terrorismo: attentati anarchici, 5 condanne e 18 assoluzioni

Cinque condanne e diciotto assoluzioni. Si chiude così, a Torino, il maxi processo per terrorismo …

TORINO. Appendino sorride, Atp cancella delusione Olimpiadi

Le braccia al cielo, in segno di vittoria, e un urlo di liberazione a sfogare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *