Home / Piemonte / TORINO. Beni culturali: riapre parco Racconigi, era chiuso da 8 mesi
Antonella Parigi
Antonella Parigi

TORINO. Beni culturali: riapre parco Racconigi, era chiuso da 8 mesi

“Il ministro Bonisoli ci ha recentemente rassicurato che a maggio riaprirà parte del parco del Castello di Racconigi”, residenza reale in provincia di Cuneo. Ad annunciarlo è l’assessora alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte, Antonella Parigi, che ieri ha partecipato ad un incontro sul futuro del parco, chiuso da otto mesi in seguito alla caduta di un albero. “Speriamo succeda davvero”, è l’auspicio della Parigi, che invita ad affrontare il problema in modo strutturale.
“Come Regione abbiamo già da tempo proposto più possibili soluzioni – ricorda -. La più immediata è quella di una convenzione tra il Castello e il Consorzio delle Residenze reali sabaude, che ci permetterebbe di intervenire sia sulla valorizzazione, sia con risorse economiche, tanto regionali quanto europee, cosa che ora non ci è possibile fare. La seconda è l’autonomia regionale per la valorizzazione dei beni culturali, una delle deleghe che abbiamo richiesto al governo.
Dal Ministero – sostiene – finora non abbiamo riscontrato né la disponibilità né la volontà politica di percorrere queste strade. Questo si traduce in un danno al territorio. È una battaglia che credo fondamentale per i nostri beni culturali quanto per lo sviluppo del Piemonte. Il mio appello, quindi, è che tutti la facciano propria: sindaci, associazioni, cittadini, perché solo così possiamo sperare che, a livello nazionale, qualcosa di smuova davvero”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Lanzo – Cassa integrazione, sì fino a 18 settimane, ma restano non poche incertezze interpretative

La ripartenza del sistema economico dopo il lungo lockdown stenta a decollare, soprattutto nelle aree …

SETTIMO T.SE. Prelievo Fidas per giovedì 4 giugno solo con prenotazione

La sezione Fidas donatori sangue ha fissato per giovedì 4 giugno una raccolta di sangue …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *