Home / Piemonte / TORINO. Armi ed esplosivo a bordo di un’auto, due arresti (VIDEO)
Arresto

TORINO. Armi ed esplosivo a bordo di un’auto, due arresti (VIDEO)

I carabinieri di Torino hanno arrestato due italiani, di 33 e 34 anni,  per detenzione di armi da guerra e comuni da sparo e 5 chili di esplosivo, fra tritolo e bombe artigianali. Il materiale era bordo dell’auto degli arrestati. Si tratta di Cristian Impagliatelli, 33 anni, abitante a Gassino Torinese, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, e Salvatore Baracca, 34 anni, abitante a Druento, incensurato. Le armi e l’esplosivo erano sporchi di fango poiché, con ogni probabilità, erano stati dissotterrati per essere puliti, preparati e utilizzati per un’azione criminale importante. Le indagini sono in corso per chiarire la destinazione dell’esplosivo e per accertare se le armi siano state utilizzate in passato per fatti di sangue.

I militari hanno sequestrato: un fucile a pompa cal. 12 con marca e matricola illeggibili, un caricatore per fucile a pompa cal. 12 contenente 6 cartucce, una mitraglietta Skorpion con marca e matricola illeggibili, completa di caricatore contenente 1 proiettile, un revolver con marca e matricola illeggibili, una pistola Beretta cal. 22, un marsupio di colore blu contenente una pistola semiautomatica con marca e matricola illeggibili, completa di caricatore, 2 silenziatori di fattura artigianale, un revolver in metallo chiaro con marca North American Arms e 5 proiettili inseriti nel tamburo, un caricatore monofilare per pistola semiautomatica vuoto, uno scanner, due bilancini di precisione di colore nero 278 cartucce di vario calibro, materiale per il travestimento, una carica di tritolo a forma circolare con foro centrale del peso netto di 3,6 chilogrammi, un ordigno esplosivo di fattura artigianale del peso lordo di circa 6 etti, una latta schiacciata contenente tritolo del peso lordo di 650 grammi e una bomba a mano tipo ananas modello m75 di fabbricazione jugoslava.

GUARDA IL VIDEO

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

Cuorgnè

CASTELLAMONTE. I sindaci del Canavese chiedono la riapertura dell’ospedale

Una lettera all’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Icardi, e al commissario dell’Asl To4, …

Recovery Fund

Recovery Fund. Per il canavese: elettrificazione Ivrea-Aosta, Ico Valley, stazione di porta e Sacri Monti di Belmonte (l’elenco completo)

13 miliardi, 140 milioni e 906mila euro. Circa il 6,2 per cento dei 209 miliardi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *