Home / Piemonte / TORINO. Ansiolitici prima di guidare, 74enne processata e assolta
Condanna

TORINO. Ansiolitici prima di guidare, 74enne processata e assolta

Processata e assolta a 74 anni per avere preso un ansiolitico prima di mettersi alla guida della propria auto. Il caso giudiziario si è dipanato in tribunale a Torino, dove la donna era stata denunciata per guida in stato di alterazione da sostanze psicotrope. La difesa ha sottolineato che la 74enne, cardiopatica, prendeva dello Xanax in quantità che non comportavano problemi, e il giudice le ha dato ragione. La donna era stata coinvolta in un incidente stradale (con ragione) nel gennaio del 2018 mentre portava i nipoti a casa. Una volta in ospedale per accertamenti fu trovata positiva alle benzodiazepine e denunciata dalla polizia municipale. “Se si assumono psicofarmaci in quantità minima – ha obiettato il suo legale, l’avvocato Gianluigi Marino – si può guidare tranquillamente. Occorre però una visita medica speciale per ottenere l’idoneità. Dopo l’incidente, la mia assistita l’ha sostenuta e l’ha superata. Quindi non c’era ragione di condannarla”. La donna prendeva mezza dose di Xanax alla sera per dormire meglio. “E’ una storia a lieto fine – conclude l’avvocato Marino – ma non tutti sono a conoscenza di tutti questi risvolti. Prendere psicofarmaci alla sera per conciliare il sonno e mettersi al volante al mattino non si può. A meno di non ottenere una speciale idoneità”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

ASTI. Litiga col futuro cognato e lo accoltella, arrestato

Un 30enne albanese ha ferito a un braccio e alla spalla, con due coltellate, un …

ALESSANDRIA. Famiglia teme rapimento 25enne, rintracciata da carabinieri

Ha chiamato i genitori con voce trafelata, raccontando di essere stata picchiata, poi il telefono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *