Home / Calcio Italia / TORINO. Amauri, “mi manca gol ma rimedio domani”
Amauri
Amauri

TORINO. Amauri, “mi manca gol ma rimedio domani”

Le critiche, anche feroci, dopo la sconfitta casalinga con il Verona, sembrano già lontane anni-luce. Il Torino si è rimesso in carreggiata in campionato e si prepara all’assalto del Copenaghen in Europa League. Domani gioca il primo match casalingo della fase a gironi contro la stessa squadra sulla quale, un anno fa, è inciampata la Juventus, che avrebbe poi maledetto il misero 1-1 in trasferta, vera zavorra nel gruppo vinto dal Real con il Galatasaray a ruota.

“Il Copenaghen – osserva il tecnico granata, Giampiero Ventura – è abituato a disputare le Coppe e un anno fa è stato decisivo nel girone della Juventus; noi in Europa ci siamo appena tornati, ma i danesi sono alla nostra portata. A patto, però, che giochiamo senza sbavature o cali di tensione”.

In attacco ci sarà Amauri, salvo sorprese dell’ultima ora: “Spero – dice l’ex Parma – in un rientro con il gol. Mi sto immedesimando sempre di più nella parte che Ventura mi chiede, ora non mi resta che tornare a segnare. E spero di gioire già domani sera con i miei tifosi”.

Non si ripeterà la rivoluzione di Bruges, dove il tecnico granata lanciò Jansson, Silva e Sanchez Mino, cambiando radicalmente la formazione che aveva fallito a Genova contro la Sampdoria. “Vorrei fare riposare un po’ certi giocatori – doce Ventura -, ad esempio Glik, ma come faccio a privarlo della gioia della prima vera partita di Europa League all’Olimpico?”. Ci saranno almeno 15 mila spettatori – ad oggi 7.000 biglietti venduti oltre agli 8 mila ‘mini abbonamenti’ per la Coppa. E Ventura invita ad avere fiducia nel Toro: i primi destinatari del messaggio sono i suoi giocatori: “Questa squadra deve crederci, ha grandi potenzialità. Ma tutti devono assumersi l’impegno di dare il 100%: così potremo giocare per riconquistare l’Europa e per alzare ancora l’asticella”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

CALCIO. La Nazionale Italiana compie 110 anni

Compie oggi 110 anni, ma non li dimostra. E’ la Nazionale italiana di calcio che, …

Cairo: "Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema"

Calcio. Cairo: “Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema”

“Giusto salvare coppe e campionati, però andare oltre il 30 giugno rischia di essere un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *