Home / Cucina / TORINO. Alla trattoria Dù Cesari la storia di Roma si trova in tutte le portate

TORINO. Alla trattoria Dù Cesari la storia di Roma si trova in tutte le portate

La storia di Roma si trova in ogni piatto servito da Dù Cesari. La trattoria, sita in corso Regina Margherita 52 a Torino, è nata sei anni fa dall’idea dello chef Danilo Pelliccia di portare nel torinese la cucina verace romana. Da Dù Cesari la ristorazione è romana dalla A alla Z e riserva i manicaretti gastronomici romani più conosciuti insieme ai piatti tipici meno noti della cucina povera romana. Tra i numerosi ci sono: l’amatriciana, la carbonara, cacio e pepe, trippa alla romana, porchetta di ariccia, gnocchi, supplì, gricia e molto altro. Nella trattoria scoprirete i piatti tipici della capitale, rivisitati dallo chef, sempre pronto a mettersi in gioco e a far riscoprire ai clienti la genuinità e la bontà della cucina povera della tradizione romana. Dù Cesari sta preparando, inoltre, una rivisitazione delle ricette del libro di Ugo Tognazzi, accompagnate dai vini de La Tognazza, azienda vinicola di Gianmarco Tognazzi, amico dello chef. Danilo, romano doc, è cresciuto in mezzo a materie prime di qualità per merito del lavoro del padre (rappresentante enogastronomico). Ha iniziato la carriera giovanissimo, a diciotto anni, affinando nel corso delle varie esperienze lavorative tutte le sue conoscenze in materia di cibi e vino. Oltre ad essere uno chef, Danilo è anche sommelier AIS e barman AIBES. Nel 2004, si trasferisce a Torino, e apre a Rivoli un wine bar ma, resosi conto che il suo “core” era la fantasia in cucina, decide nel 2012 di dedicarsi solo ed esclusivamente al ruolo di chef della trattoria Dù Cesari. Il ristorante è stato “scoperto” nel 2015 dal giornalista Iaccarino e da quel momento è incominciata la sua ascesa. Ha organizzato cene slow food con produttori locali romani, un susseguirsi di eventi enogastronomici e le cene in cui la cucina verace si incontra- scontra con quella di alta classe, nelle cene a quattro mani con vari chef tra cui Marcello Trentini. L’idea è di dare ai commensali la possibilità di scegliere tra due tipologie di cucina differenti, una più povera e tradizionale l’altra più sofisticata e altolocata, entrambe a prezzo modico. L’iniziativa ha avuto un grandissimo successo. La trattoria è aperta dal mercoledì alla domenica sia a pranzo che a cena, il martedì solo a cena. È chiusa il lunedì e il martedì a pranzo. Il numero per prenotare è 011484430. I piatti tipici si possono consultare e gustare anche con gli occhi sul sito internet www.ducesari.it e sui social (Facebook, Twitter, Instagram)

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Tortino cuore caldo al cioccolato

Il tortino al cioccolato dal cuore morbido è un dolce che si prepara in pochi …

Capunet

I Capunet o Pess-coj, sono un antipasto tipico piemontese. Essendo una ricetta di recupero, una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *