Home / Sport / TENNIS. L’azzurra Vinci si ritirerà dopo gli Internazionali BNL d’Italia di Roma
Roberta Vinci

TENNIS. L’azzurra Vinci si ritirerà dopo gli Internazionali BNL d’Italia di Roma

Roberta Vinci ha deciso: lascerà il tennis nel 2018, ma non da subito. Giocherà dunque cinque mesi, fino agli Internazionali BNL d’Italia di Roma, dove saluterà definitivamente il circuito per aprire un’altra pagina della sua vita, molto probabilmente legata ancora allo sport che tanto le ha dato in tutti questi anni. La 34enne tarantina ha ufficializzato le sue intenzioni sul futuro, dopo una stagione di dubbi e guai fisici, in un’intervista alla ‘Gazzetta dello Sport’.
ROBERTA: “LASCIO IL TENNIS A ROMA, SPERO DA PROTAGONISTA” – “Il fatto certo è che mi ritiro, ma non mi andava di farlo dopo una stagione così anonima, dove sono stata condizionata dagli infortuni e dai pensieri sul futuro. Perciò giocherò fino agli Internazionali d’Italia e al Foro dirò addio al tennis, sperando di farlo nel modo migliore, cioè con un torneo da protagonista”, le parole dell’azzurra, finalista agli US Open del 2015 (fermata solo dall’amica Flavia Pennetta dopo aver eliminato in semifinale Serena Williams negandole l’agognato Grande Slam), ma scesa attualmente al numero 117 del ranking mondiale. Una classifica che la costringerà a ripartire dalle qualificazioni. “Ne sono consapevole e non mi importa. Comincerò con gli Australian Open, poi valuterò di volta in volta. Certo non faccio i tornei per partecipare e basta. Cercherò di vincere più partite possibili, con l’obiettivo di arrivare in forma a Roma: voglio una chiusura con il botto. E’ vero che gli Internazionali sono un torneo che ho sempre sofferto. Un po’ per la superficie, un po’ per la pressione e il fatto che giochi davanti alla famiglia e agli amici. Chissà, magari è la volta che cambio la tendenza. Ma non cambio idea: Roma sarà il mio ultimo torneo, anche se la settimana prima dovessi essere tra le prime dieci del mondo”.
MILANO LA NUOVA BASE, ANCHE DOPO IL RITIRO – Chiusa la lunga e proficua esperienza a Palermo con Francesco Cinà, la Vinci ha scelto di ripartire da Milano (non a caso si era vista in tribuna anche alle Next Gen Atp Finals, tra un allenamento e l’altro). “Ho deciso di affidarmi a Lorenzo Di Giovanni, che aveva già seguito la Schiavone, e al preparatore Andrea Guarnaccia. Lorenzo è giovane, motivato, stimolante e conosce profondamente il gioco. Io mi divido tra il Tennis Club Lombardo e lo Junior, intanto comincio ad ambientarmi in città”, conferma Roberta, intenzionata a mettere radici nel capoluogo lombardo. “Adesso voglio comprare una bella casa a Milano, la mia avventura in città non si concluderà con il ritiro. Il dopo? Non so, per adesso sono concentrata sui prossimi sei mesi. Sicuramente resterò nel tennis, mi piacerebbe un ruolo di campo, poter insegnare ai più giovani, trasmettere loro qualcosa delle mie conoscenze e della mia passione”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Il campo sportivo Valter Aluffi

BASEBALL. Campionati Europei 2021 a Settimo: attesa una risposta il 17 agosto

Bisognerà attendere lunedì 17 agosto per conoscere il destino delle città di Settimo Torinese, Torino …

BOCCE. Il San Francesco Al Campo conquista il successo alla Bocciofila La Tola

BOCCE. Il San Francesco Al Campo conquista il successo alla Bocciofila La Tola

La Bocciofila La Tola di Chivasso ha organizzato una gara a coppie di categoria D. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *