Home / Sport / TENNIS. Fognini agli Australian Open trova sulla sua strada lo spagnolo Munar
Fabio Fognini
Fabio Fognini

TENNIS. Fognini agli Australian Open trova sulla sua strada lo spagnolo Munar

Sono cinque – in attesa della conclusione delle qualificazioni – i tennisti italiani al via nel tabellone principale degli Australian Open maschili, primo Slam della stagione in programma da lunedì 14 al 27 gennaio sui campi in cemento di Melbourne Park, nella metropoli australiana.
La dea bendata non è stata troppo benigna con gli azzurri, visto che due di loro sono stati subito abbinati a teste di serie e altrettanti hanno pescato avversari tutt’altro che agevoli.
Numeri alla mano, senza ombra di dubbio l’esordio più complicato è quello che il sorteggio ha riservato a Matteo Berrettini, numero 52 del ranking mondiale, alla seconda partecipazione di fila allo Slam australiano (quinta in un main draw di un Major) dopo esser stato ripescato come lucky loser dodici mesi fa: il 22enne romano sfida al primo turno il greco Stefanos Tsitsipas, numero 15 Atp e 14esima testa di serie, pure lui per la seconda volta nel main draw a Melbourne (un anno fa eliminato all’esordio da Shapovalov): il 20enne di Atene, vincitore delle Next Gen ATP Finals nel novembre scorso a Milano, ha vinto l’unico precedente, al secondo turno delle qualificazioni degli US Open 2017, per 67(6) 76(4) 76(2).
Anche Andreas Seppi, numero 37 Atp, che disputa per la quattordicesima volta il primo Slam dell’anno dove ha raggiunto in quattro occasioni gli ottavi (2013, 2015, 2017 e dodici mesi fa, fermato da Kyle Edmund), ha pescato un giocatore che figura nel seeding, ovvero lo statunitense Steve Johnson, numero 33 del ranking e 31esima testa di serie: il 29enne californiano di Orange (due volte al 3° turno nello Slam down under, nel 2015 e 2016) è in vantaggio per 3 a 0 nel bilancio dei testa a testa con l’altoatesino, 35 anni il prossimo 21 febbraio,, avendo vinto in tre set nel 2013 sul cemento di Winston-Salem (1° turno), nel 2015 al primo turno del “1000” di Shanghai (cemento) e nel 2016 in semifinale sull’erba di Nottingham.
Lo spagnolo Jaume Munar, numero 74 Atp, è invece l’avversario d’esordio per Fabio Fognini, numero 13 del ranking mondiale e 12esima testa di serie: non ci sono precedenti fra il 31enne di Arma di Taggia (gli ottavi nel 2014 e lo scorso anno il suo miglior risultato nel major Aussie, a cui partecipa per la dodicesima volta, con lo storico successo in doppio nell’edizione 2015 come perla) e il 21enne maiorchino, alla seconda partecipazione a Melbourne dopo essersi qualificato lo scorso anno, quando poi perse al primo turno da Monfils.
Cliente ostico all’esordio anche per Marco Cecchinato, numero 18 della classifica mondiale e 17esimo favorito del seeding, alla seconda presenza nel main draw a Melbourne (nel 2016 uscì al 1° turno sconfitto dal francese Nicolas Mahut) e ottava in un Major, che sarà opposto al serbo Filip Krajinovic, attualmente numero 92 Atp ma nell’aprile scorso arrivato al 26° posto del ranking: in equilibrio il computo dei precedenti, sul 3 a 3, tutti disputati sulla terra a livello challenger ad eccezione del primo, nel 2014, al 2° turno delle qualificazioni degli US Open quando il 26enne di Palermo cedette 64 64 al coetaneo di Sombor, alla terza presenza in Australia (mai andato oltre il primo turno).
E’ infine rappresentato da un “padrone di casa” il primo ostacolo di Thomas Fabbiano, numero 100 Atp, alla terza partecipazione al Major australiano dove però non ha mai superato il primo turno (nel 2017 passò le qualificazioni e cedette a Donald Young, lo scorso anno disco rosso con Alexander Zverev): il 29enne pugliese di San Giorgio Jonico proverà a sfatare il tabù affrontando Jason Kubler, 25enne di Brisbane, numero 131 del ranking e in gara con una wild card. Si tratta di una sfida inedita.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

BASKET 3×3. Le azzurre avanzano nel tabellone della FIBA 3×3 Women’s Series

Entrambe le Nazionali 3×3 si qualificano alla seconda giornata della FIBA 3×3 Women’s Series di …

RUGBY. L’Italrugby ad Osaka: l’esordio alla Rugby World Cup si avvicina

La Nazionale Italiana Rugby è arrivata a Osaka. Gli Azzurri , terminata la settimana di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *