Home / BLOG / Tarte Tatin
tarte tatin

Tarte Tatin

La Tarte Tatin, celebre torta di mele rovesciata, tipico dolce francese conosciuto in tutto il mondo. Semplice da realizzare, è pronta in un attimo, molto invitante e golosa, grazie al caramello croccante che avvolge le mele. Ottima idea per festeggiare San Valentino e prepararla al vostro partner. Servitela tiepida e accompagnatela con una pallina di gelato alla vaniglia o una crema inglese, farete sicuramente colpo nel cuore di chi la assaggerà.

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
4 mele Renetta
85 g zucchero
10 g noce di burro

Procedimento:

Scegliere una casseruola di acciaio, che non abbia i manici di plastica perchè poi andrà nel forno. Metterci lo zucchero con 2 cucchiai d’acqua e farlo fondere dolcemente sul fuoco, fino a farlo caramellare. Girare ogni tanto ma non troppo mi raccomando. Una volta pronto unire il burro al caramello e farlo solidificare. Lavare e sbucciare le mele, poi tagliarle a spicchi grossolani e disporle a raggiera sul caramello. Stendere la pasta sfoglia con un matterello e creare lo stesso diametro della pentola, poi posizionarla sopra di essa e ripiegare leggermente i bordi all’interno. Far aderire bene alle mele e poi con un coltello fare una piccola croce sulla cima, in modo che durante la cottura il vapore uscirà fuori e la sfoglia non si rovinerà. Preriscaldare il forno a 190°C e poi infornare nella parte centrale, lasciando cuocere per circa 35-40 minuti. Appena cotta, girarla subito su un piatto facendo molta attenzione a non bruciarsi. Se per caso dovesse colare del caramello, raccoglierlo in un mestolo e poi versarlo sulla tarte.

Commenti

Blogger: Fabrizio Gotta

Fabrizio Gotta
Ricette Golose

Leggi anche

CORONAVIRUS

Covid. La situazione è di nuovo grave. L’Asl To4 corre ai ripari. Da domani sale operatorie nuovamente occupate

Pandemia. Cari lettori la situazione è di nuovo grave. Talmente grave che qualche minuto fa …

CARLO BOTTA

E’ ora di occuparsi di un personaggio che, seppure non eporediese, né propriamente dei dintorni, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *