Home / Dal resto del mondo / SVEZIA. Tutto quel che c’è da sapere sui mondiali di sci alpino
Injured US skier Lindsey Vonn celebrates with the crystal globe winning the overall women's downhill World Cup in the finish area during the women's downhill at the FIS Alpine Ski World Cup Finals, in St. Moritz, Switzerland, Wednesday, March 16, 2016. (Gian Ehrenzeller/Keystone via AP)

SVEZIA. Tutto quel che c’è da sapere sui mondiali di sci alpino

I discesisti, Dominik Paris e Christof Innerhofer in testa, poi Sofia Goggia e Federica Brignone, ma non solo. Se Mikaela Shiffrin (già 13 vittorie in stagione, 56 complessive, due ori olimpici e tre iridati in bacheca) e Marcel Hirscher (due ori ai Giochi, quattro ai Mondiali e sette Coppe del Mondo, con 68 vittorie) sono i protagonisti annunciati del Mondiale di sci che si apre domani ad Aare, la cittadina svedese che per la terza volta nella storia ospita la rassegna iridata dopo le edizioni del 1954 e del 2007, ci sarà spazio anche per l’emozione, visto che sulla neve svedese gareggeranno per l’ultima volta in carriera due leggende dello sci, come Lindsey Vonn e Aksel Lund Svindal, che hanno annunciato l’addio alle competizioni dopo il Mondiale.
Nel 1954 l’Italia non porto’ a casa medaglie ma molto meglio andò 12 anni fa con il sorprendente oro di Patrick Staudacher nel SuperG, l’argento di Manfred Moelgg (tuttora in attività a presente nella trasferta scandinava) nello slalom e il bronzo di Denise Karbon in gigante. E anche questa volta le attese per lo sci azzurro, soprattutto nelle discipline veloci, sono rosee.
Gli uomini ci arrivano senza l’antipasto di Garmisch che per troppa neve ha visto annullate la libera (ieri) e il gigante (oggi). Così tutta l’attenzione del mondo dello sci è già rivolta a domani con l’inizio dell’edizione iridata n. 45. E domani ad Aare, nel cuore della Svezia, ci sarà’ il sole con temperature di una decina di gradi sotto zero: insomma, condizioni perfette per vedere già in pista le ragazze jet.
Domattina, ore 10,30, e’ infatti in programma la prima prova cronometrata di discesa. Sarà’ l’occasione per rivedere in pista l’ormai leggendaria Lindsey Vonn giunta alla fine della carriera, visto che dopo Aare appenderà gli sci al chiodo. Il suo sarà un addio lungo una settimana, fino a sabato 9, il giorno della discesa. In precedenza – martedì 5, gara di apertura dei Mondiali – Lindsey gareggerà anche in superG. Per lo sport e per i tifosi italiani in particolare sarebbe poi bellissimo se in questa gara iridata si ripetesse quanto successo nell’ultima discesa e nell’ultimo superG di cdm disputati proprio nella località svedese. Infatti l’ anno scorso – era il 14 marzo – alle finali di coppa del mondo che valevano come test premondiale, l’americana vinse la discesa e fu il suo ultimo successo in coppa, quello n.82. C’è’ dunque un legame speciale di Lindsey con Aare. Come c’e’ questo legame per Sofia Goggia che in quella gara fini’ 2/a, alle spalle dell’americana.
Ma non è tutto, visto che la campionessa bergamasca si prese la rivincita il giorno successivo vincendo il superG, ultimo suo successo in carriera, mentre l’americana chiuse terza ottenendo il suo 138/o ed ultimo podio in carriera. Insomma, Aare ha un fortissimo feeling con le due fuoriclasse dello sci, avversarie in pista e grandi amiche fuori.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TOKIO. Nissan: media, verso compromesso con Renault prima di Cda

Nissan cerca di smorzare i toni e venire incontro alle richieste del suo maggiore azionista, …

sanità

CHICAGO. Tumore al pancreas, una nuova cura dimezza la progressione della malattia

Per combattere il tumore del pancreas, particolarmente difficile da trattare e contro il quale non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *