Home / BLOG / STRAMBINO. Bottino è l’anti Cambursano: opposizioni pronte ad unirsi
Giacomo Bottino

STRAMBINO. Bottino è l’anti Cambursano: opposizioni pronte ad unirsi

C’è già chi parla di “Miracolo Bottino” riferendosi alla possibile scesa in campo dell’ex direttore del Teatro Giacosa Giacomo Bottino. Una candidatura talmente forte da riuscire a mettere d’accordo due opposizioni da sempre schierate su fronti diversi. La stretta di mano tra il gruppo guidato da Roberto Rossi Depaoli e il consigliere Marco Di Gregorio sarebbe ad un passo.

A confermerare le trattative in corso in questi frenetici giorni di pre campagna elettorale è il leghista Fabio Cordera del gruppo di Rossi: “Stiamo lavorando per allargare il gruppo e ci sono trattative in corso con Di Gregorio per unire le forze e presentarci uniti alle prossime elezioni amministrative. Abbiamo anche individuato il candidato con cui presentarci, ma il nodo ancora non è stato sciolto”.

Si tratta di Giacomo Bottino, noto esponente del mondo culturale eporediese. Classe 1965, Bottino è di Strambino e vanta un passato politico di tutto rispetto. Assessore provinciale negli anni Novanta con la Dc, Bottino è già stato consigliere comunale nel suo paese. “Sono circa 15 anni, però, che è fuori dai giochi – precisa Cordera – puntiamo moltissimo su di lui, ma per lui è determinante la squadra. Solo se la riterrà vincente accetterà”.

Sono mesi che la lista di Roberto Rossi, Gisella Revigliono e Fabio Cordera sta lavorando  per le prossime amministrative. “Ricandidare Rossi non era più possibile – spiega Cordere – serviva un candidato nuovo. Subito abbiamo pensato a Gisella Revigliono. Sarebbe stata un’ottima candidata, ma lei stessa ha anteposto delle perplessità a causa del suo lavoro come medico all’interno dell’ASl e i troppi impegni che già la oberano. Poi si è fatta avanti l’ipotesi Bottino. Un vero e proprio sogno, per tutti noi. E’ un uomo di grande spessore culturale e politico. Già solo sentirlo parlare incanta. Che abbia preso in considerazione l’ipotesi di candidatura è per noi importantissimo. Appena termineremo di lavorare alla squadra, verrà sciolto il nodo. Sicuramente tutti noi lavoreremo per creare le condizioni affinché possa accettare”.

Giacomo Bottino conferma di essere stato contattato: “Questa proposta mi lusinga molto, ma prima di accettare è necessario che si creino alcune condizioni che ritengo fondamentali: quel che chiedo è un profondo rinnovamento nella squadra e nei programmi. Anche perché, sia chiaro, se decido di correre lo faccio per vincere le elezioni. Altrimenti non mi metto neppure in ballo. Poi, succeda quel che succeda. Ma l’obiettivo deve essere questo”.

Commenti

Blogger: Maria Di Poppa

Maria Di Poppa
Letteralmente

Leggi anche

SETTIMO TORINESE. Anche Puppo e due leghisti tra gli invitati alla cena del signor… Ferraresi

“Accademia Civica Settimo” si allarga, il progetto ideato e pensato dall’ex funzionario regionale Franco Ferraresi …

LAURIANO. Trovato morto dopo sedici giorni, si era allontanato dalla casa di riposo

Si allontana da una casa di riposo della zona e viene trovato morto dopo sedici …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *