Home / Sport / Altri Sport / SPORT. Presentato il Trofeo CONI Kinder + Sport 2016
Giovanni Malagò

SPORT. Presentato il Trofeo CONI Kinder + Sport 2016

Con la conferenza stampa di presentazione, presso la sala riunioni dell’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna, è partita ufficialmente l’edizione 2016 della finale nazionale del Trofeo CONI Kinder + Sport che si terrà a Cagliari dal 22 al 24 settembre 2016. All’incontro erano presenti l’assessore regionale al turismo Francesco Morandi, l’assessore regionale allo sport Claudia Firino, l’assessore allo sport del comune di Cagliari Yuri Marcialis, l’assessore alla cultura del comune di Quartu Sant’Elena, Lucia Baire, il dirigente del Territorio e Promozione del Coni nazionale, Cecilia D’Angelo e il presidente del Comitato regionale CONI Gianfranco Fara.
L’edizione 2016 – che segue quella ospitata nel 2014 da Caserta (Campania) e quella dell’anno successivo di Lignano Sabbiadoro (Friuli Venezia Giulia) – coinvolge ben 33 Federazioni con circa 3500, tra tecnici e atleti under 14 provenienti da tutte le regioni italiane che, dopo un impegnativo percorso a livello locale, daranno vita a una miniolimpiade che conclude idealmente il percorso di questa estate olimpica iniziata il 5 agosto a Rio de Janeiro con l’apertura dei Giochi e proseguita con le Paralimpiadi. Presenti anche le rappresentative delle comunità Italiane all’Estero di Canada e Svizzera che prenderanno parte esclusivamente alle gare di atletica leggera.
Ha aperto i lavori il padrone di casa, l’assessore al Turismo Francesco Morandi. “Un evento che dimostrerà ancora una volta come l’isola può essere sede di importanti iniziative dove è possibile conciliare impareggiabili location con l’alto livello professionale delle strutture di accoglienza”, ha detto l’assessore regionale sottolineando che la Regione Sardegna punta sui grandi appuntamenti sportivi e sul turismo attivo per promuovere il prodotto Sardegna dodici mesi all’anno e per creare nuove e stimolanti motivazioni di viaggio.
“Un risultato importante – ha aggiunto l’assessore dello Sport, Claudia Firino – che si è potuto ottenere grazie all’impegno della Regione, del Coni, ma soprattutto grazie alla cooperazione tra i territori: si svolgerà un’invasione pacifica di 3500 persone tra atleti e tecnici, provenienti da tutta Italia, che avranno occasione di scoprire la nostra isola come terra di sport”.
trofeoconi2016presentazione3A seguire ha preso la parola l’assessore allo sport del Comune di Cagliari Yuri Marcialis. “Sono d’obbligo i ringraziamenti nei confronti del CONI e della Regione Sardegna che hanno fatto si che questo evento potesse arrivare in Sardegna. Una manifestazione che coinvolgerà tantissimi atleti, ma anche il contorno, rappresentato da tecnici e genitori che si riverseranno sul territorio. Una grande festa di sport che fa da inizio “virtuale” a quella che sarà la nostra battaglia di promozione per Cagliari –Città Europea dello Sport”.
A rappresentare, idealmente, i comuni che ospiteranno il torneo l’assessore alla Cultura del comune di Quartu Sant’Elena, Lucia Baire. “Questo è un regalo che il CONI fa al Comune di Quartu Sant’Elena nell’essere coinvolto in questa manifestazione. Un grande evento che sicuramente arricchisce l’immagine del territorio e di tutta l’area vasta. Un torneo colmo di significato che rimarca un aspetto culturale in un territorio dove la tradizione è alla ricerca di fattori educativi che solo lo sport può dare”.
“E’ una sfida arrivare in Sardegna – ha spiegato la dottoressa Cecilia D’Angelo, responsabile nazionale del dipartimento Territorio e Promozione del CONI -. Il Trofeo praticamente inizia per la maggior parte dei concorrenti con il viaggio di avvicinamento verso la Sardegna. Una bella esperienza per tantissimi giovani atleti che sfrutteranno questa iniziativa per conoscere anche la vostra terra. Questa è la base del trofeo CONI. La Regione Sardegna ha investito tantissimo in questo evento e quando le istituzioni lavorano assieme al CONI, si creano dei progetti ambiziosi come questo. Eventi sportivi che riescono a mettere in moto anche i territori. Con questo evento coinvolgeremo tante realtà produttive locali, come gli albergatori, i trasporti, la ristorazione e tutto il mondo dell’artigianato locale. Ma soprattutto sarà ancora una volta l’occasione per fare promozione turistica di tutto il territorio con la presenza dei tanti atleti coinvolti a questa iniziativa. Credo che gli investimenti fatti sul torneo siano stati degli investimenti ben riposti. E il motore di tutto questo è il presidente Gianfranco Fara: con la sua energia è riuscito a smuovere il CONI e a portare nella sua terra questo grande evento”.
Ha chiuso la conferenza il presidente del CONI Sardegna, Gianfranco Fara. “Tre sono stati i fattori determinanti perché la Sardegna ottenesse il Trofeo. Quello della Regione Sardegna grazie al contributo dell’assessore Morandi e quello dell’assessorato allo Sport con la dott.ssa Claudia Firino, quello del Coni regionale e, ovviamente quello del Comune di Cagliari che ha messo a disposizione dell’evento tutte le strutture sportive indispensabili, a titolo gratuito. E’ importante anche la partecipazione dei comuni della provincia che hanno dato piena disponibilità. Le difficoltà ci sono state, soprattutto nel riuscire a trovare le sistemazioni per far arrivare in Sardegna le tantissime delegazioni, molte della quali hanno sfruttato il traghetto da Civitavecchia. Sarà una festa dello sport che vedrà, tra l’altro la presenza di numerosi medagliati olimpici di ieri e di oggi. Una sorta di miniolimpiade. E’ la manifestazione più importante a livello nazionale, organizzata dal Coni sul territorio nazionale dopo le Olimpiadi di Roma. Ci sono stati grandi sacrifici, ma anche grande entusiasmo. Il presidente Giovanni Malagò appena saputa la notizia dell’aggiudicazione da parte nostra del Trofeo era davvero felice. Salti di gioia per un dirigente che è un grande sostenitore della nostra isola. Ci sarà anche lui anche perché a Cagliari verrà organizzata la Giunta nazionale del Coni. Che non si è mai mossa, ma verrà in città al gran completo e si riunirà al Palazzo Regio”.
La conferenza stampa ha offerto, inoltre, l’occasione per presentare anche una pubblicazione creata dal CONI regionale, con il patrocinio della Regione, dal titolo “La Sardegna che può – Sport e turismo insieme per una nuova economia”. “Un lavoro che ha coinvolto ben dieci Federazioni per dare una bella immagine propositiva della Sardegna. Un progetto in grado di produrre lavoro e un non trascurabile ritorno economico”.
trofeoconi2016presentazione2La terza edizione del Trofeo CONI Kinder +Sport è resa possibile grazie alla collaborazione degli sponsor del CONI presenti agli ultimi Giochi Olimpici di Rio 2016, con la collaborazione particolare della Coca Cola che fornirà l’acqua per tutta la durata dell’evento e Coldiretti con Unaprol che sarà presente attivamente in alcuni spazi dedicati alla manifestazione.
Mascotte del torneo sarà Snoopy, entrato a far parte della squadra grazie all’accordo di co-branding che lo vede impegnato in tutte le discipline Olimpiche nelle vesti di atleta dell’Italia Team, volto di una serie di progetti e attività che intendono diffondere la pratica sportiva a tutti i livelli, in particolare nei giovani e giovanissimi, per promuovere la cultura dello sport come modello di valori di convivenza sociale.
La manifestazione – che si svolgerà per lo più tra Cagliari e l’hinterland cagliaritano, con particolare concentrazione di gare al Tanka Village di Villasimius – consta di ben 45 discipline sportive: Atletica, Badminton, Canoa e Kayak, Canottaggio, Ciclismo, Dama, Danza Sportiva, Scherma, Orientamento, Sport Tradizionali, Golf, Hockey, Judo, Lotta e Karate, Karting, Kickboxing, Motonautica, Nuoto Pinnato , Palla Tamburello Palla Pugno, Pattinaggio, Pentathlon Moderno, Pugilistica, Rafting, Rugby, Scacchi, Sport Equestri, Sport Orientamento, Taekwondo, Tennistavolo, Tiro a Segno, Tiro a Volo, Tiro con l’Arco, Triathlon e Vela.
A corollario delle gare – che saranno concentrate nelle giornate 23-24 settembre – Cagliari – che come noto sarà sede di gara per le competizioni della Vela nell’eventualità dell’assegnazione a Roma delle Olimpiadi del 2024 – ospiterà una serie di manifestazioni collaterali.
In primo luogo il 24 e 25 settembre sarà allestito al Molo Ichnusa (calata Roma e Azuni, Terminal Crociere del Porto di Cagliari) lo Sport Expo, una grande vetrina fieristica dedicata allo sport, al turismo e alle attività del tempo libero realizzata con grande sforzo organizzativo dal Comitato regionale del CONI in collaborazione con gli assessorati regionali allo Sport e al Turismo, l’Autorità portuale e le associazioni di categoria della Camera di Commercio di Cagliari.
Sarà il presidente nazionale del CONI Giovanni Malagò a dare ufficialmente il via al Trofeo nel corso della cerimonia di apertura che si terrà il 22 settembre alle 17 all’Arena Grandi Eventi di Sant’Elia: come avviene per le Olimpiadi, i giovani atleti sfileranno in divisa davanti alle autorità prima di iniziare la competizione sportiva che si concluderà due giorni dopo con la premiazione della regione vincitrice al Tanka Village di Villasimius. Prima della cerimonia inaugurale sarà infine inaugurata anche la Mostra delle Fiaccole olimpiche allestita presso lo spazio Search del Municipio di via Roma. Il Trofeo Coni potrà essere seguito anche su Facebook (@trofeoconi2016), Twitter ed Instagram.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

BOXE. Russo e compagni a Sheffield per il Training Camp Internazionale

Sono 11 gli Azzurri Elite per il Training Camp Internazionale in programma a Sheffield (UK) …

PENTATHLON MODERNO. Gli azzurri in cerca del pass olimpico a Budapest

Saranno otto gli azzurri al via dei Campionati del Mondo di Pentathlon Moderno, in programma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *