Home / Dai Comuni / Si è spento Claudio Tessarin. Socio fondatore della Pro Loco e Gran Priore nel 1983, aveva 65 anni

Si è spento Claudio Tessarin. Socio fondatore della Pro Loco e Gran Priore nel 1983, aveva 65 anni

Settimo piange Claudio Tessarin, spentosi questa notte all’età di 65 anni. Personaggio molto noto in città, attivo nel tessuto associazionistico e sempre attento anche agli scenari politici sedimentatisi negli anni all’ombra della Torre, era stato emerito socio fondatore della Pro Loco cittadina, oltre che presidente del comitato di quartiere Centro e Gran Priore nell’ormai lontano 1983. Geometra in pensione, negli ultimi anni la sua partecipazione alle varie attività del territorio era andata diminuendo in modo sostanziale, anche se, di tanto in tanto, non disdegnava di assestare qualche bacchettata (proprio attraverso le colonne del nostro giornale) contro il malcostume e le tante distorsioni, non soltanto politiche, che era solito annotare sulla scena settimese.

I meno giovani, inoltre, lo ricorderanno tra i gli ideatori e i protagonisti del “viaggio avventura” sul Po, realizzato nel 1993 insieme all’Associazione Polesani nel Mondo e alla Fameja di Settimo Torinese. Un’indagine conoscitiva a bordo di una barca messa in acqua appositamente per l’occasione, partita da Settimo il 23 maggio e arrivata a Venezia il 30 dello stesso mese.

Insomma, Claudio Tessarin è stato senza alcun dubbio un personaggio capace di scrivere alcune delle pagine più significative della storia della città.

Lascia la moglie Luisa e i figli Alessio, Valerio e Claudia. I funerali verranno celebrati alle ore 14,30 di lunedì 4 novembre. La salma partirà dalle camere mortuarie dell’ospedale Civico di Settimo, alla volta del tempio crematorio di Mappano.

Commenti

Blogger: Fabio Ugolini

Fabio Ugolini
Te lo do io il Fair Play

Leggi anche

ASLTO4. La Corte dei Conti faccia luce su Ponzetti

Prima gli era stato assegnato il compito di coordinare gli Hot Spot e riorganizzare il …

avetta

IVREA. Trasporti, Avetta: “Esiste un caso Canavese?”

Il Consigliere regionale Alberto AVETTA (PD): “Si attivi un tavolo di confronto in Regione che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *