Home / Dai Comuni / SETTIMO VITTONE. 30mila per le telecamere ai varchi del paese

SETTIMO VITTONE. 30mila per le telecamere ai varchi del paese

Installati i varchi agli ingressi della cittadine di Borgofranco, Quassolo, Tavagnasco. Le amministrazioni, con un progetto comune, hanno deciso di puntare sulla sicurezza.

Qualche giorno fa, infine, si è aggiunto anche il Comune di Settimo Vittone che, con una variazione di bilancio da 30 mila euro, ha predisposto la posa delle telecamere in città.

“L’obiettivo – spiega il sindaco di Borgofranco, Fausto Francisca – è presidiare le vie d’ingresso e di uscita dal Comune, in modo da avere il controllo di tutte le auto che transitano. Per noi il tema sicurezza è molto importante, se c’è maggiore sicurezza la gente vive meglio. Tutte le telecamere saranno in contatto con le forze dell’ordine”.

In questo modo, il comune metterebbe a disposizione della polizia degli strumenti (fissi) altamente efficienti, che permetterebbero di “colloquiare” con un sistema in dotazione alla polizia locale e, grazie ad una pattuglia, di controllare tutto il flusso dei mezzi circolanti.

Tutte le auto che passano in questo modo vengono memorizzate in un server utilizzabile solo dalle forze di sicurezza – continua il sindaco -. Questi varchi comprendono la presenza di pattuglie della polizia locale con sistemi in grado di fare il controllo in tempo reale di bollo, assicurazione e revisione. Questi sono sistemi rapidissimi, rispondono nel giro di pochi secondi. Al passaggio di una macchina, se manca l’assicurazione, ad esempio, in un attimo viene segnalato il veicolo alla pattuglia”.

A breve si dovrebbe procedere con le prime installazioni, la cui posizione è oggetto di valutazione da parte della polizia locale.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

lemie lisa

LEMIE. Niente terzo mandato per Lisa: “Non sono più un giovincello…”

Adesso è certo. Giacomo Lisa, sindaco 76enne di Lemie, non si ricandiderà per cercare di …

Majrano viù

VIÙ. I terreni del podestà fascista tornano in mano al Comune

Dopo settant’anni i terreni del podestà tornano ufficialmente in mano al Comune di Viù. Si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *