Home / BLOG / SETTIMO TORINESE. Velardo e Rivoira affronteranno il cammino di Santiago per il Rotary
Carmelo Velardo

SETTIMO TORINESE. Velardo e Rivoira affronteranno il cammino di Santiago per il Rotary

Il Rotary di Settimo camminerà fino a Santiago di Compostela.

Carmelo Velardo, past president del Rotary di Settimo, e Luca Rivoira, del Rotaract e assessore al Comune di Settimo, partiranno lunedì 16 settembre da Leòn, in Spagna, e arriveranno a piedi fino a Santiago di Compostela. Percorreranno quasi 300 chilometri e nel loro zaino porteranno Foddy, la formichina blu, simbolo del Service  rotariano “Lo spreco alimentare” che Carmelo, insieme ad altri distretti, sta sviluppando da circa due anni.

“Nel nostro cammino verso Santiago – ha detto Luca – incontreremo quattro club rotariani spagnoli con cui discuteremo sul grande tema dello spreco alimentare e cercheremo di trovare delle soluzioni, per quanto difficili possano essere”. Sarà un’avventura affascinante nella quale i due rotariani settimesi faranno conoscenza con persone di tutto il mondo. Un’avventura a cui si stanno preparando da circa due mesi. Il percorso è impegnativo, sono 300 chilometri in 13 giorni, per una media di 20 chilometri al giorno.

“Incontreremo i rappresentanti dei club di Leòn, di Ponferrada, di Lugo e di Compostela – ha sottolineato Velardo – e parleremo con loro non solo dell’esperienza nelle scuole settimesi del Service “Lo spreco Alimentare”, ma anche del concetto di rete e di connessione. Perché molte volte da soli non si va molto lontano. È importante condividere e collaborare”.

Il cammino verso Santiago sarà un’occasione per sperimentasi e per vedere il mondo con una prospettiva diversa, nella quale la parola collaborazione la farà da padrona.

Carmelo e Luca non potrebbero fare tutto questo se non ci fosse difatti l’aiuto degli sponsor: la Joma, la I. Gen. Professional di Moncalieri, il Dynameet e, per la comunicazione, la BBS di Gabriele Cannone di Settimo. Un altro aspetto importante di questo viaggio è che si parlerà anche del progetto “End Polio Now”, un service nato nel 1985 che ha come fine l’eradicazione della poliomielite. Un esempio di collaborazione tra privato-pubblico nella lotta alle malattie. Progetto riconosciuto anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Commenti

Blogger: Marco G. Dibenedetto

Marco G. Dibenedetto
DIBENEINSETTIMO

Leggi anche

Crisi editoria

Sciopero a La Sentinella per il taglio di cinque poligrafici

I giornalisti della Sentinella del Canavese, riuniti in assemblea nel pomeriggio di lunedì 18 novembre, …

VOLPIANO. Fresia Alluminio: oltre quarant’anni nei sistemi per serramenti in alluminio

Fresia Alluminio è l’azienda italiana leader nella progettazione e commercializzazione di sistemi ecosostenibili per serramenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *