Home / In provincia di Torino / SETTIMO TORINESE. Nuove strisce blu: “Ma la delibera è di Puppo”
strisce pedonali
strisce pedonali

SETTIMO TORINESE. Nuove strisce blu: “Ma la delibera è di Puppo”

Qualche giorno fa, su Facebook, è scoppiata la polemica per l’arrivo di nuove strisce blu, parcheggi a pagamento. Siamo in via Montessori, vicino al centro cittadino, nei pressi di piazza dei Donatori. È proprio qui che, qualche giorno fa, le strisce bianche sono diventate improvvisamente blu. A quel punto, i residenti, non ci hanno più visto e hanno puntato il dito contro l’amministrazione. Quella, infatti, risultava essere una delle poche zone, vicino al cento cittadino, dove poter parcheggiare gratis. Dal canto suo, però, la prima cittadina, Elena Piastra, ha spiegato come l’introduzione delle strisce blu, in via Montessori, non sia una scelta della nuova giunta. “Si tratta di una delibera approvata dalla giunta di Puppo a metà aprile, di certo quando uno diventa sindaco non gli viene da introdurre nuove strisce blu, non è una scelta che apparitene a me”. Per i residenti della via, però, in ogni caso, arriva qualche buona notizia. “Ho fatto un’ordinanza per evitare di iniziare a pagare da subito il parcheggio in via Montessori, anche perché è chiuso l’ufficio preposto e i cittadini non avrebbero potuto fare neanche l’abbonamento per i residenti, oltre al danno, quindi, ci sarebbe stata anche la beffa. Si inizierà a pagare a partire da ottobre”. Intanto, a partire dall’autunno, la Abaco, vincitrice del bando sui parcheggi, inizierà a lavorare sulla città.  I parcheggi di Settimo Torinese (1600 a raso e 270 nelle strutture) e le strutture piazza Campidoglio e piazza Donatori secondo la gara in oggetto saranno gestiti, fino al 2037, da un terzo ente, la Abaco, diverso dal Comune e dalla società Patrimonio (che gestisce oggi). Il bando, infatti, assegna, attraverso una convenzione, la riscossione degli introiti dai parcheggi a pagamento di Settimo. Punto dirimente della concessione, della durata di 18 anni, è senz’altro l’investimento a carico del privato per la sostituzione di tutti i parcometri presenti in città.  Parliamo di più di 400 mila euro per l’acquisto della strumentazione a norma di legge. “Ho incontrato la nuove società che ha vinto la gara sulla concessione, ci sono tante novità, molti aspetti su cui fare ragionamenti, nei prossimi mesi faremo una serie di presentazioni pubbliche per spiegare cosa diventeranno i parcheggi a Settimo”.  

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

NOLE. L Nóst Pais, da 25 anni per la tradizione

Da 25 anni l’Associazione ‘L Nóst Pais lavora sul territorio nolese cercando di mantenerne le …

SAN MAURIZIO. Materiali inquinanti nel terreno del depuratore? Biavati è tranquillo…

Ci sono dei materiali inquinanti nel terreno che il depuratore di Ceretta dovrà attraversare una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *