Redazione

di: Redazione

Home / In provincia di Torino / SETTIMO TORINESE. Le nostre “favelas” a due passi dalle case

SETTIMO TORINESE. Le nostre “favelas” a due passi dalle case

Riceviamo e pubblichiamo

Non potendo passeggiare sullo sterrato, causa allagamenti, si possono utilizzare le vie con scarso traffico tra le quali, per esempio, via Modigliani.

Ad un certo punto, in corrispondenza circa di via Colombatto, esiste un bel prato verde (in attesa di essere cementato), oltre il quale ci sono degli insediamenti (orti e quant’altro).

Il confine di questi insediamenti hanno una recinzione che, letteralmente, “grida vendetta” (vedi foto a fianco e vista aerea sotto)

Siamo naturalmente abituati a vedere le “favelas”, in qualche caso certamente abusive, che deturpano la Padana Superiore stupendo persino i turisti di passaggio che pensano di essere a Belo Horizonte

Però, in questo caso si tratta di zona residenziale con belle villette e condomini ben tenuti.  Ecco questa visione mi disturba, non credo solo a me, e mi chiedo, senza scomodare le “belle arti”, se un certo decoro urbano non debba essere sempre perseguito diffidando i responsabili di questo scempio.  Già ci dobbiamo subire tutte le scritte “artistiche” sui muri non avendo voglia/tempo di perseguire i responsabili debitamente firmati in calce ai dipinti. Mi aspetto un intervento da chi ha il dovere di farlo.

Roberto Battistini

Commenti

Leggi anche

CHIVASSO/IVREA. Torna l’emodinamica a Chivasso ed è di nuovo guerra tra cardiologie

Un passo avanti ed uno indietro. Uno indietro e uno in avanti. Qualcuno se lo …

LEINI. Una fumata nera e l’influenza immobilizzano il centrodestra

Prendi un gruppo di persone interessate alla cosa pubblica. Inocula i germi dell’influenza, che tanto …