Home / Dai Comuni / SETTIMO TORINESE. Le mascherine requisite dai finanzieri donate alla Protezione Civile
mascherine

SETTIMO TORINESE. Le mascherine requisite dai finanzieri donate alla Protezione Civile

Oltre 119mila mascherine, requisite dalla Guardia di Finanza del comando regionale Piemonte e dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) a tre ditte di Torino e Settimo Torinese sono state consegnate oggi alla Protezione Civile della Regione Piemonte.

Le operazioni sono state illustrate oggi da Andrea M.Zucchini, direttore interregionale ADM di Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta e da Giuseppe Grassi, comandante regionale della Gdf. Grazie alla segnalazione della Polizia Locale di Torino – è stato sottolineato – gli investigatori hanno scoperto ingenti quantitativi di mascherine, in totale 119.350, dichiarate come destinate a strutture sanitarie e farmacia, depositate presso punti vendita di operatori privati, in un caso anche nel magazzino di un ristorante cinese. Altre 79.658 mascherine, sequestrate durante le indagini, dovrebbero essere consegnate alla Protezione civile piemontese, non appena ci sarà l’ordine di dissequestro da parte del giudice inquirente.

L’operazione illustrata oggi fa seguito ad altre effettuate dall’inizio dell’emergenza Covid, che hanno portato alla requisizione, all’interno degli spazi doganali, di 349.509 mascherine chirurgiche, 20 mila facciali dii tipo FFP2, 11 milioni 296.072 guanti monouso sterili, 111.720 indumenti protettivi di vario genere, 30.670 tra occhiali e visiere protettive, 7mila litri di alcol etilico e 43.585 apparecchiature di ventilazione forzata.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Dell’impiego ovvero dello Statuto dei lavoratori

Il professor Carlo Ossola (dovrebbero tremarmi le vene dei polsi solo a scriverne il nome), …

IVREA. Italgas acquista il 15% di Aeg Reti Distribuzione

Italgas società quotata alla borsa di Milano, specializzata nell’attività di distribuzione del gas, con oltre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *