Home / In provincia di Torino / SETTIMO TORINESE. La fondazione Comunità Solidale resta in piedi. Aperti i bandi per le candidature

SETTIMO TORINESE. La fondazione Comunità Solidale resta in piedi. Aperti i bandi per le candidature

Le Fondazione Comunità Solidale resta in piedi. Dopo le polemiche, sul tema, che avevano contraddistinto gli ultimi scampoli dell’amministrazione Puppo, con il sindaco pronto a chiuderla e il Pd impegnato a tenerla aperta oggi si è arrivati ad una scelta definitiva: l’ente continuerà ad operare sul territorio.

La Fondazione, negli anni, si è occupata delle attività di carattere socio-sanitario del territorio, svolgendo il suo operato nell’ambito della città di Settimo e dei Comuni vicini. È impegnata in ambiti di educazione sanitaria, progetti di carattere sociale e soprattutto a mettere in rete i bisogni del territorio con le eventuali disponibilità al sostegno da parte di privati, aziende, enti e istituzioni. La stessa Fondazione, poi, ha un ruolo anche all’interno del centro d’accoglienza Fenoglio, con due dipendenti (a tempo indeterminato) impegnati nell’area dedicata allo Sprar (i migranti in possesso di un visto di soggiorno). 

“La norma sul terzo settore – racconta la sindaca Elena Piastra – che avrebbe voluto la chiusura o la trasformazione delle fondazione entro il 30 giugno è stata prorogata di più di un anno per cui abbiamo tempo per ragionare. Credo che quello sia strumento utile per fare qualche attività e qualche ipotesi. Io ne sono presidente da quanto sono entrata in carica, sono andata ad interim per un po’ e adesso è il momento di sostituire gli organismi”. 

La legge Madia, sul terzo settore, infatti, fino a qualche mese fa, imponeva la chiusura o la rivisitazione di soggetti simili impossibilitati ad esistere con le ultime modifiche legislative. A seguito delle modifiche, invece, la Fondazione potrà continuare ad operare e, proprio per questo, qualche giorno fa, l’amministrazione ha lanciato due bandi: uno per la scelta del nuovo presidente del cda e l’altro per la nomina del rappresentante degli enti territoriali all’interno del Consiglio di amministrazione. Le candidature dovranno pervenire entro il termine perentorio delle ore 12 del 28 ottobre 2019, non saranno accettate istanze pervenute oltre tale termine, anche se inviate in tempo utile tramite il mezzo postale.

Mattia Aimola

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

Calcio. Promozione. Girone B. Piroli-Padoan: il Settimo vince e torna secondo

Dopo il mezzo passo falso casalingo con l’Esperanza, il Settimo torna a ruggire andando ad …

Calcio. Seconda Categoria. Girone D. Il Castiglione scappa, il CNH Industrial lo ribalta e torna in vetta da solo

Con una prova di forza il CNH Industrial vince il derby e si riprende la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *