Home / BLOG / SETTIMO TORINESE. IL “CINESE”
Pace, Cofferati, Antoniello, Pugno.

SETTIMO TORINESE. IL “CINESE”

Sentire parlare Cofferati mi riporta indietro nel tempo, all’epoca in cui era “il Cinese” e guidava la CGIL. Mercoledì era a alla biblioteca Archimede per la presentazione di un libro sulla Farmitalia di Settimo. Un libro scritto da Donato Antoniello che racconta di fabbrica, di salute, di lotte, di vertenze, di conquiste ed anche di sconfitte. Di un mondo che ci sta scappando via. Il “Cinese” quel mondo lo ha conosciuto meglio, forse, di chiunque altro e ci ha ricordato, che la fabbrica è stata luogo di formazione per moltissimi di noi. Lavorando si cresceva in un percorso formativo che oggi non esiste più. Entravi in fabbrica e ti rendevi conto di stare in una comunità, se eri giovane dovevi stare al tuo posto, nel rispetto reciproco, anche nel dissenso. Lavorando ci si emancipava, oggi non è più così, è diverso, sei più solo. Ha detto anche un’ altra cosa, ha detto che quel mondo non dobbiamo dimenticarlo, dobbiamo tenerlo vivo, raccontandone storie e personaggi. Raccontandoci.

g.fina.g@gmail.com

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SETTIMO. Stanziamento per le politiche sociali, quasi un milione di euro per fronteggiare la crisi

Rispetto alle previsioni del bilancio comunale di un anno fa, è aumentato lo stanziamento sulle …

SETTIMO. “Il cappello da alpino per ritornare giovane”

Con il cappello da alpino come in gioventù, quando affrontava le impervie montagne. Si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *