Home / BLOG / SETTIMO TORINESE. Global: a giorni la prossima asta

SETTIMO TORINESE. Global: a giorni la prossima asta

Sembrava che entro la fine di giugno, o poco oltre, la vendita del teleriscaldamento chivassese, mediante l’asta pubblica disposta dal Tribunale fallimentare di Ivrea, sarebbe avvenuta e sarebbe stata perfezionata. Invece il curatore fallimentare, il dottor Luigi Tarricone, farà pubblicare entro la fine di luglio una nuova asta. La gara vera e propria si terrà a settembre, in modo tale – si spera – che in ottobre l’impianto venga acceso e fornisca calore agli edifici pubblici e ai pochi condomini. Il curatore valuterà le offerte e la solidità di chi le avanza.

Tanto per cambiare il Comune di Chivasso non informa i cittadini, né ci risulta che abbia informato il consiglio comunale.

Ricordiamo gli eventi. Il 14 luglio il Tribunale di Ivrea ha decretato il fallimento della società settimese Global Costruzioni, la quale possiede la rete del teleriscaldamento di Settimo e anche il 94% di Enerchivasso, la società che sta costruendo il teleriscaldamento di Chivasso. In seguito al fallimento, tutti i beni di Global  saranno venduti mediante asta: tutti i beni, compreso il 94% di Enerchivasso. La vendita del teleriscaldamento di Settimo sta per essere conclusa. Sono pervenute finora due offerte: prima quella di Engi, che ha offerto 8.500.000 euro, poi quella di Iren, che ha offerto 100.000 euro in più. La cifra potrebbe ancora salire, se Engi rilancerà e se lo farà anche Iren, e se si presenterà un altro compratore. Pur esprimendosi con la consueta prudenza, è moderatamente ottimista Sergio Bisacca, assessore alle partecipate del Comune di Settimo: ENGI e IREN sono grandi e solidi gruppi industriali, entrambi garantiscono di mantenere il posto ai 26 dipendenti, entrambi possono depositare subito l’assegno pari a un terzo dell’offerta.

Tempi più lunghi invece per il teleriscaldamento di Chivasso. Il dottor Tarricone, curatore fallimentare, ci spiega di avere privilegiato quello di Settimo, nel senso di essersi messo al lavoro rapidamente, anche in considerazione dei 26 posti di lavoro da garantire. Ora tocca concludere la pratica di Chivasso. Entro la fine di luglio Tarricone bandirà una nuova asta, e il bando sarà pubblicato sui giornali. La gara in concreto si svolgerà in settembre.

Come sappiamo, nel settembre 2015 e per la durata di 18 mesi Enerchivasso aveva dato in affitto il teleriscaldamento alla società Riesco di Settimo, che fa parte del gruppo Elaris Holding di Milano. Il contratto d’affitto è pertanto scaduto in aprile: se la rete chivassese non sarà venduta, il teleriscaldamento della città tornerà a Enerchivasso, che però è all’asta. Il signor Perino di Riesco conferma che la società è interessata all’acquisto e presenterà una proposta. Sembra che finora sia la sola società interessata. Perino conferma anche di avere incontrato nei mesi scorsi il sindaco Libero Ciuffreda e l’assessore Claudio Castello per sondare la disponibilità del Comune ad allungare la convenzione, che ora è di 30 anni. Il teleriscaldamento è infatti realizzato in project financing: il costo, pari a circa 24 milioni, è sostenuto dal privato che realizza l’opera, il quale ricupererà la spesa gestendo la rete e incassando le bollette. Per quanto tempo gestirà la rete? Il contratto tra Enerchivasso e il Comune sottoscritto nel 2007 prevede la durata di trent’anni. Riesco chiede un allungamento almeno di dieci anni. Nel caso di acquisto Riesco dovrebbe infatti sostenere ulteriori costi per realizzare una nuova centrale, in parole povere una nuova grande caldaia per produrre il calore da immettere nelle tubature. Quel calore che la centrale Edipower non può più  garantire di erogare continuativamente perché viene accesa e spenta secondo la mutevole domanda di energia elettrica.

Perino ci dice che l’amministrazione Ciuffreda aveva dato la propria disponibilità a prolungare la convenzione oltre i trent’anni: chiederemo conferma al nuovo sindaco Claudio Castello.

Non sappiamo se i due colossi Iren e Engi sono anch’essi interessati al teleriscaldamento chivassese. Sembra che finora non si siano fatti avanti, e non sappiamo perché.

Commenti

Blogger: Piero Meaglia

Piero Meaglia
Rosso relativo

Leggi anche

Don Cuffia per la Festa del Ringraziamento ha benedetto i trattori

FOGLIZZO. Festa del Ringraziamento, Don Cuffia ha benedetto i trattori

FOGLIZZO. Festa del Ringraziamento, Don Cuffia ha benedetto i trattori. Domenica 22 novembre, in occasione …

sciopero medici

Nuovo ospedale di Ivrea. E perchè non l’ex zoo di Montalenghe… Se il dibattito è fantascientifico

Ad un certo punto, lunedì sera, durante la riunione del comitato dei 16, chiamato a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *