Home / Dai Comuni / SETTIMO TORINESE. Bus Catalogna:di nuovo archiviata causa contro autista
Serena Saracino
Serena Saracino

SETTIMO TORINESE. Bus Catalogna:di nuovo archiviata causa contro autista

Un giudice di istruzione del tribunale di Amposta in Catalogna ha di nuovo archiviato la causa contro l’autista del bus nel quale morirono il 20 marzo 2016 13 studentesse Erasmus, sette delle quali italiane, sull’autostrada fra Valencia e Barcellona. Il gip, riferisce La Vanguardia online, ritiene non ci siano indizi per accusare l’autista e rinvia le parti ad una eventuale causa civile.

La causa era stata archiviata una prima volta nel novembre scorso senza che l’autista fosse stato interrogato. Una decisione che aveva provocato reazioni indignate delle famiglie delle vittime, che avevano chiesto e ottenuto una riapertura dell’inchiesta, affidata a un nuovo gip.
Nell’incidente di Freginals erano mote le studentesse italiane Elisa Valent, Valentina Gallo, Elena Maestrini, Lucrezia Borghi, Elisa Scarascia Mugnozza, Serena Saracino e Francesca Bonello.
Il nuovo magistrato è però giunto alle stesse conclusioni, dopo avere interrogato l’autista Santiago Rodriguez Jimenez, 62 anni. L’uomo ha dichiarato che aveva riposato sufficientemente durante la breve sosta a Valencia, che non si era addormentato al volante e che era in condizioni idonee alla guida, sostenendo che l’incidente era stato causato dalla pioggia.
L’uomo era indagato per 13 presunti omicidi per imprudenza. Il gip ha concluso per l’assenza di indizi che possano portare all’incriminazione penale dell’autista, e rinviato le parti ad una possibile causa civile.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. La città piange Beppe Coppa, commercialista e fratello di Maria Luisa

In questo agosto segnato da una scia di lutti, la città piange la scomparsa di …

CHIVASSO. “VIP Sognando Chivasso”, l’associazione del sorriso

Chivasso ha un ricco tessuto associativo ed in esso spicca “VIP Sognando Chivasso”, un’associazione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *