Sandro Venturini

La chimica delle parole di: Sandro Venturini

Home / BLOG / SETTIMO TORINESE. Ad un passo dalla Ghigliottina ma era solo per “L’Eredità”

SETTIMO TORINESE. Ad un passo dalla Ghigliottina ma era solo per “L’Eredità”

AI CALCI DI RIGORE Laura Montagna in semifinale con il campione in carica Lorenzo
AI CALCI DI RIGORE Laura Montagna in semifinale con il campione in carica Lorenzo

La vita è tutto un quiz”, recitava il ritornello della sigla di una famosa trasmissione televisiva di Renzo Arbore, la celebre “Indietro Tutta”. E infatti, per Laura Montagna, settimese di 42 anni, l’avventura televisiva è iniziata proprio mentre stirava davanti allo schermo, cercando di indovinare le risposte alle domande della trasmissione “L’Eredità” su Rai Uno, condotta da Fabrizio Frizzi.   

Sul sito della Rai, “L’Eredità” è definito come il “quiz show più longevo della televisione italiana, diventato ormai un “classico” per milioni di italiani. Preparazione, intuizione, memoria per vincere e aggiudicarsi l’inimitabile Ghigliottina”.

L’inimitabile Ghigliottina non è un’arma, ovviamente: è il gioco finale a cui si sottopone il concorrente che riesce ad eliminare gli altri partecipanti al quiz. Laura Montagna, laureata in Scienze Politiche ed impiegata amministrativa in una clinica di Torino, era proprio arrivata lì, ad un passo dalla fatidica Ghigliottina durante la puntata andata in onda il 28 dicembre.

La mamma settimese, sposata con Paolo, ha tre figli: Teresa di 9 anni e due gemellini, Lorenzo e Gabriele si 6 anni. E’ appassionata di cruciverba e di libri, due abitudini che favoriscono la risposta pronta e la conoscenza di tante definizioni. Così, finito di mettere la biancheria nei cassetti, ha mandato una richiesta via email per chiedere di partecipare al programma. Detto, fatto. A novembre ha superato le selezioni a Torino, all’Hotel NH di corso Vinzaglio, ed è salita il 13 dicembre sul Freccia Rossa per partecipare alla registrazione della puntata. Durante la presentazione alle telecamere ha voluto specificare con un pizzico d’orgoglio la provenienza da Settimo Torinese. “Mi sono diplomata al liceo classico a Torino e sono appassionata di enigmistica – racconta Laura – . Ho voluto tentare questa avventura ed è andata bene, è stato comunque divertente. Purtroppo ho perso ai calci di rigore”. Non c’era nessun pallone da calciare, ma c’erano cinque risposte per nulla facili da dare a Fabrizio Frizzi. L’errore fatale è stato commesso su un libro di Hemingway, una delle materie preferite di Laura, ma l’emozione, si sa, gioca brutti scherzi soprattutto di fronte alle telecamere, sottoposti alla pressione del cronometro. Così, nessuna “Eredità” e addio ai 210mila euro in palio. “Pazienza, tanto non avrei saputo dare la risposta finale. Non ci è riuscito nemmeno il campione in carica – sorride Laura – . Era davvero difficile arrivarci”. Ricomincia la vita da mamma, a Settimo Torinese.

Commenti

Leggi anche

tribunale

SETTIMO. Scrisse ‘terrone’ su Fb a un ragazzo morto, condannato

Un operaio di 42 anni di Settimo Torinese ha patteggiato una condanna a 1000 euro …

sfilata

MONTANARO. Risse e alcol rischiano di far saltare la sfilata sotto le stelle

Risse e alcol. La 31esima edizione della sfilata del carnavale sotto le stelle di lunedì …