Home / BLOG / SETTIMO. Laterza concede auto a Croce Rossa e Anc

SETTIMO. Laterza concede auto a Croce Rossa e Anc

Si susseguono i gesti di solidarietà delle aziende settimesi per affrontare questa emergenza. Il concessionario Laterza, ha concesso due auto in uso al comitato locale di Settimo Torinese della Croce Rossa Italiana per agevolare i volontari nel servizio di consegna della spesa e dei farmaci a domicilio.

Inoltre ha affidato un’altra autovettura all’associazione Nazionale Carabinieri in comodato gratuito per tutta la durata dell’emergenza Covid-19: verrà utilizzata per gli spostamenti dei volontari, per la consegna della spesa a domicilio, per i servizi di assistenza ed informazione alla cittadinanza. Ma anche cento visiere, mille paia di guanti, 5000 mascherine chirurgiche. È solo parte del materiale che è stato donato in questi giorni grazie alla generosità dell’associazione “Il sorriso di Buba” e del concessionario.

Andranno a rifornire i medici della città, i sanitari dell’Ospedale di Settimo, dell’RSA, e dell’ADI, che necessitano di dispositivi per combattere l’epidemia. Unanime i doverosi ringraziamenti da parte dei presidenti dei due sodalizi cittadini, Mario Arvat per l’Anc. “Ringraziamo sia Alberico Laterza che Federico Villata, quest’ultimo Presidente del Soccorso dell’Ordine di San Giovanni Italia (sogit), per aver sanificato la nostra autovettura in modo gratuito”.

Seguito da quello della CRI, Marina Losco: “Ringraziamo Laterza per questa iniziativa. Noi, con le nostre attività di consegna della spesa e dei farmaci a domicilio per le famiglie che hanno bisogno in questo momento, utilizzeremo queste autovetture che ci risultano molto utili. In questo modo il nostro parco auto può restare a disposizione per i servizi istituzionali della Croce Rossa. Grazie a Laterza per aver avuto questo pensiero nei nostri confronti”.

Commenti

Blogger: Carlo Rea

Carlo Rea
CR67

Leggi anche

Tampone

A Ivrea, oggi, code chilometriche per il tampone…

“Mentre i politici di Lega e Forza Italia si azzuffano sul nuovo ospedale del Canavese, …

Cuorgnè

CASTELLAMONTE. I sindaci del Canavese chiedono la riapertura dell’ospedale

Una lettera all’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Icardi, e al commissario dell’Asl To4, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *