Home / Eventi / Altri Eventi / SETTIMO. La Famija Setimeisa fa 60 anni e comincia con Sant’Antonio
LA FESTA I protagonisti della festa di Sant’Antonio Abate a gennaio, una tradizione contadina che si rinnova (foto di repertorio 2018)
LA FESTA I protagonisti della festa di Sant’Antonio Abate a gennaio, una tradizione contadina che si rinnova (foto di repertorio 2018)

SETTIMO. La Famija Setimeisa fa 60 anni e comincia con Sant’Antonio

La Famija Setimeisa quest’anno compie sessant’anni. L’associazione è nata il 9 settembre 1959 grazie all’impegno dei primi soci fondatori tra cui tra cui Francesco Bessone, il poeta Salvatore Viviani ed il pittore Giulio Boccaccio, indimenticabile pittore settimese ed autore degli affreschi della Torre Medievale. Dopo la “Famija”, il tessuto associativo cittadino prese forma e diede spunto ad altri sodalizi per costituirsi e generare spirito di aggregazione in tutta la città.

Sei arrivato fin qui

Oramai un numero sempre più grande di cittadini si informa attraverso la rete, senza dover pagare nulla. La verità è che fare informazione e farla bene, essere liberi e indipendenti, ha un costo e non sempre della “rete” ci si può fidare. Se ci leggi e ti piace quello che noi scriviamo puoi aiutarci a continuare a fare il nostro lavoro per il prezzo di un caffè alla settimana. E se credi che l’informazioni sia anche uno strumento di libertà puoi aiutarci come “sostenitore” abbonandoti a “La Voce Più”.

Infinitamente grazie,
Liborio La Mattina
Direttore Responsabile La Voce

Blogger: Sandro Venturini

Sandro Venturini
La chimica delle parole

Leggi anche

IVREA. E adesso parla Cimadom: “Manital non è in perdita!” (intervista)

C’è un’azienda. Si chiama Manital. Ha i bilanci in ordine ma non riesce a pagare …

CHIVASSO. Luca Garritano, artigiano orafo a cavallo fra tradizione e innovazione

Nell’era della tecnologia e del virtuale, dove si sta sempre più perdendo il contatto con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *