Home / Dai Comuni / SETTIMO. Da martedì obbligo di mascherina anche all’aperto
campione mascherina
campione mascherina

SETTIMO. Da martedì obbligo di mascherina anche all’aperto

Mascherina anche all’aperto, questo quanto deciso dalla sindaca Elena Piastra con un’ordinanza.

“È fondamentale – spiega l’amministrazione – ridurre al minimo il rischio di contagio e molti comportamenti a cui abbiamo assistito in questi giorni sono pericolosi. Non siamo al “liberi tutti” e la leggerezza con cui qualcuno infrange le regole di distanziamento sociale rappresenta un rischio per tutti”.

Per questo, il Comune di Settimo ha esteso l’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto. Diventa obbligatorio indossarle correttamente (coprendosi cioè naso e bocca) nei pressi agli ingressi dei luoghi accessibili al pubblico (negozi, uffici, mercati, eccetera) e ovunque non venga rispettata la distanza interpersonale di 2 metri.
Mascherina obbligatoria, quindi per chi sia in attesa di entrare in un esercizio ma anche, ad esempio, per chi incontrerà altre persone in piazza avvicinandosi a loro più di 2 metri. L’obbligo vale anche nei luoghi privati aperti al pubblico. La regola generale è che si deve indossare la mascherina ovunque si abbia un contatto a meno di 2 metri con persone che non sono conviventi.

L’obiettivo è diminuire il rischio contagio soprattutto nei contesti che nei giorni scorsi si sono rivelati più problematici, con ritrovi di persone rischiosi per la sicurezza.

Sono esentati dall’obbligo le persone che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini sotto i 6 anni, i soggetti con disabilità o con patologie incompatibili con l’uso della mascherina e gli utenti di bar e attività di somministrazione che si trovano nei dehor e negli spazi esterni dei locali.

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

La premiazione serale al Golf Club Settimo

GOLF. Una giornata eccezionale per il Golf Club Settimo

Appuntamento infrasettimanale per il Golf Club Settimo con il Vivigolf Tour 2020, che nella giornata …

Asl To 4: Ardissone presenta la dimissioni a Icardi

CHIVASSO. Asl To 4: Ardissone presenta le dimissioni all’assessore regionale alla sanità Luigi Genesio Icardi. …

Un commento

  1. Avatar

    Io sono d’accordo con la sorveglianza, ma non trovo sia giusto il fatto di doversi proteggere all’interno dei parchi aperti al pubblico quando si fa una passeggiata. Un esempio fra tutti il parco Berlinguer, dove quotidianamente si trovano moltissimi bambini a spasso con genitori o nonni che si tengono ben a distanza fra nuclei familiari, ma purtroppo costretti a fermarsi sulle panchine o spostarsi in mezzo all’erba a causa di ragazzini che sfrecciano in bicicletta a velocità smodata, rischiando di prendere sotto i bambini ad ogni curva. Oltretutto senza mascherina. Per colpa di questi individui ci rimettono i veri sportivi che rispettano le regole. E mettiamoli sti controlli! Ma per il buonsenso comune, e che siano fissi in ogni parco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *