Home / Dai Comuni / SETTIMO. Comune ed Ecuador stringono un accordo di cooperazione internazionale

SETTIMO. Comune ed Ecuador stringono un accordo di cooperazione internazionale

Il comune di Settimo ha lanciato un progetto di cooperazione in Ecuador. Martedì 5 novembre, la Giunta ha incontrato due ecuadoriani, Ivan Garcia e Christian Peralta, rappresentanti dell’associazione Funder. Si tratta di un’iniziativa per sostenere la popolazione delle comunità andine che coltivano la terra in condizioni difficili.

Il progetto ha avviato la produzione e la commercializzazione di ortaggi biologici e ha visto la realizzazione di opere di irrigazione e di un centro di raccolta di prodotti agricoli nella provincia di El Oro. Grazie all’iniziativa, 25 famiglie povere hanno migliorato le loro condizioni, per un totale di 125 beneficiari diretti e 100 indiretti.

Si tratta di un progetto autogestito dai beneficiari che vede la collaborazione di Casa Dei Popoli Settimo, di città di Settimo, dell’Otto per Mille Valdese e del FEPP.

«La nostra città, anche se non può far molto, è orgogliosa del piccolo contributo che dà per sostenere chi ha bisogno. Vale per chi abbiamo vicino, e anche per i nostri amici ecuadoregni – commenta l’assessore con delega alla cooperazione Angelo BarbatiQuesto progetto, avviato anni fa tramite Fondazione Comunità Solidale e oggi giunto alla conclusione, ci piace perché non è mera beneficienza: piuttosto cerchiamo di dare gli strumenti alle persone per migliorare la propria condizione. E così Settimo si conferma città inclusiva e aperta al mondo»

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

BORGOMASINO. Nella Rsa 17 morti in 15 giorni, presentato un esposto

Sono 17 gli anziani ospiti della Rsa Opera Pia Divina Provvidenza di Borgomasino mancati negli …

GASSINO. Quest’anno le luci le paga il Comune

Cambio di “politica” a Gassino, quest’anno, per quanto riguarda le luci di natale, montate proprio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *