Home / BLOG / SETTIMO. Chiarle (Forza Italia): “C’è parecchia preoccupazione ed incertezza: l’assessore Girard ha un compito molto delicato”

SETTIMO. Chiarle (Forza Italia): “C’è parecchia preoccupazione ed incertezza: l’assessore Girard ha un compito molto delicato”

Ad un mese dalla ripresa delle attività scolastiche, regna un considerevole clima di incertezza. Il Ministero dell’Istruzione ha demandato ai dirigenti scolastici tutte le procedure di riavvio ma, nonostante la pianificazione di tutte le operazioni necessarie, non mancano le preoccupazioni più che giustificate di tanti genitori. Il commissario cittadino di Forza Italia, Giorgio Chiarle (nella foto), dopo due mandati da consigliere comunale è diventato un punto di riferimento per tanti cittadini.  Tanti genitori mi fermano per strada per confidarmi le loro preoccupazioni, poiché c’è molta incertezza e poca chiarezza – commenta Giorgio Chiarle – . E se le aree interne di alcuni istituti scolastici sono ancora da sistemare, le aree esterne non sono da meno: alla Roncalli, ad esempio, i cortili sono in pessime condizioni mentre Brino aveva assicurato che sarebbero stati messi a posto entro la fine dell’anno scolastico. Ci sono rami sporgenti e detriti, in più la natura fa il suo corso e la vegetazione è cresciuta a dismisura. La Roncalli è un fiore all’occhiello della città, è molto ricercata come scuola, ed è importante mantenere questa condizione. Ma è soltanto un esempio. Capirei se, vista la criticità della situazione generale e la delicatezza del suo mandato, l’assessore Alessandra Girard dedicasse questo periodo al lavoro per mettere in sicurezza le scuole e permettere il regolare inizio delle attività”.

Commenti

Blogger: Sandro Venturini

Sandro Venturini
La chimica delle parole

Leggi anche

Parlapà tabaleuri!

Parlapà tabaleuri! Parla-pà, che letteralmente significa “non parlare”, ed è simile all’espressione “non mi dire”! …

BORGOFRANCO. Primo caso di Covid nelle scuole del Canavese: domenica aveva giocato a calcio a Strambino

E’ positivo, ma sta bene. Uno studente che frequenta la scuola media Germanetti di Borgofranco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *