Home / Home / Servizi sociali: non se ne può può più dei politici! Rinnovamento…

Servizi sociali: non se ne può può più dei politici! Rinnovamento…

I Servizi Sociali hanno il dovere di sostenere le situazioni di disagio, fragili… I soldi che prendono, sono dati per questo, per questo devono essere utilizzati e… I fondi che vengono dati, s’eppur in parte diminuiti all’essenziale sono sufficienti “se ben spesi”. Forse la signora Peller (professora, sindaco, presidente) prima di scrivere la lettera che ha scritto ai Sindaci (di cui riconosco l’utilità) avrebbe però dovuto fare una lunga riflessione sull’incipit di questa mia: è vero, i fondi potrebbero essere aumentati, ma quelli che ho li ho spesi bene? Voglio farle un esempio semplice, semplice: un Operatore Socio Sanitario se gestito direttamente dal Consorzio che lei presiede costa circa 14 euro lordi l’ora; dato in appalto come lei continua a fare viene a costare 18/21 euro l’ora lordi (gestendo poi il personale all’interno si eviterebbe il pressapochismo operativo degli appaltanti). – Si potrebbe chiedere al Comune di Ivrea, a cui si è sempre dato, governato da una Giunta a lei amica, di trovare una SEDE al Consorzio, tra i tanti edifici di proprietà comunali “vuoti” in cui trasferire gli Uffici Consortili invece di pagare l’affitto, poco democratico, a PirelliRE. penso poi che sia più utile essere presenti con gli ultimi, che stanziare fondi per l’acquisto di autovetture e per poi magari donarle…
Signora Peller, l’altro giorno sono stato per motivi di studio negli Uffici Sociali di una metropoli con circa un milione di abitanti… non avevano tutto l’apparato scenografico che ha lei, non avevano impegnato tutto il personale che ha lei con Presidenti, Direttori Generali, ViceDirettori, Direttori di Sezione…
E’ vero i bisogni sono sempre lì ad aspettare le risposte. Le risposte ci sono basta solo la buona volontà di rimuovere le lobby ostacolanti e far incontrare bisogni e risposte. (sanno tutti che si vuole candidare alle prossime europee, decida con quale partito perchè penso che per quel periodo il PD eporediese non sarà più quello della lobby)
Basta con i politici e la politica, c’è bisogno di rinnovamento, di gente nuova e soprattutto TECNICI che capiscano il socio-assistenziale, la non autosufficenza, la fragilità sociale e che si muova solo ed esclusivamente su questa strada e non utilizzi invece la poltrona occupata come trampolino per un posto politico, da qualche parte, da privilegio e pensione sicura su uno scranno parlamentare.
Francesco Galbiati

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Malpede saluta Ballurio e scende in piazza con la Lega

Delle due l’una. O ieri mattina la Lega aveva bisogno di uno che in piazza …

Se a Ivrea non si muove foglia

Se gli attori sono scarsi lo spettacolo non potrà che essere scarso di rimando. Capita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *